• prova_slide2

  • prova_slide2

  • LEZIONI MINIGRUPPO PILATES
  • LEZIONI CON I GRANDI MACCHINARI (REFORMER, CADILLAC, CHAIR, BARREL, SPRINGWALL)

Archivio Autore

Godetevi l’estate facendo Yoga

yoga-estate

Arriva il tempo delle vacanze e sicuramente andrete lontano dalla città alla ricerca di calma e smetterete di frequentare il consueto Centro di Yoga. State per preparare la valigia, sandali, costume da bagno, crema, asciugamano … e non dimenticate il vostro tappetino Yoga !! Praticate yoga ovunque andiate!!

Può essere nel campo, sulla spiaggia, in piscina, in giardino, in casa; potete essere soli o in compagnia ma non smettete di praticare yoga! Mantenete la routine di esercizi, stretching, asana,  il tempo di rilassamento e la meditazione, e potrete godere pienamente di una vera vacanza, prendersi cura di sé e rilassarsi dentro e fuori ….

10 suggerimenti per la tua pratica dello Yoga in estate

y.estate

1.Trova un luogo tranquillo e silenzioso. Può essere all’aperto o al chiuso.

2.Fai la tua pratica Yoga alle prime ore del mattino o nel tardo pomeriggio e cerca di evitare in particolare le ore di massimo calore.

3.Stacca il cellulare così che per almeno un’ora nessuno possa darti fastidio.

4.Puoi mettere la musica che ti piace, rilassante, soft … oppure si può semplicemente ascoltare e connettersi con i suoni della natura (mare, montagna …)

5.Cercate di non mangiare 2 ore prima della pratica e cercate di avere una bottiglia di acqua nelle vicinanze per mantenervi idratati, soprattutto al momento della pratica di asana più dinamiche o che richiedono uno sforzo più fisico.

6.Utilizzate abiti comodi e freschi, preferibilmente di cotone o lino.

7.Praticate a piedi nudi per sentire il radicamento alla terra, e percepire quella sensazione di libertà.

8.Iniziate la pratica con l’intenzione, l’apprezzamento, e il desiderio di pace.

9.Terminate la pratica con qualche secondo di silenzio e di concentrazione, inviando benedizioni e auguri di pace e felicità a tutti gli esseri del mondo.

10.  Terminate sdraiate a faccia in su savasana, rilassandovi, osservarvandovi e ascoltandovi.
E soprattutto, godete di ogni secondo!

 Buona estate, e buona pratica Yoga!

Benefici dello Yoga abbinato allo Sport

 

Yoga_e_sport

La pratica delle asana è l’ideale come complemento per le altre forme di esercizio, in particolare la corsa, il ciclismo e l’allenamento della forza, giacché le posizioni di yoga lavorano in modo sistematico tutti i principali gruppi muscolari, tra cui collo e spalle, i muscoli addominali profondi, fianchi e glutei e persino le caviglie, piedi, i polsi e le mani.

Per sua stessa natura, le asana influenzano i principali gruppi muscolari, maggiori, minori e gli organi. Le asana migliorano anche la forza, aumentano la flessibilità e nutrono gli organi interni, sebbene la maggior parte delle asana non siano di natura aerobica, infatti trasportano ossigeno alle cellule del corpo attraverso una respirazione cosciente e profonda, attraverso lo stretching e la contrazione dei diversi gruppi muscolari.

Qualunque sia lo sport che si decide di praticare, lo yoga può migliorare e completare la loro capacità. Come nel caso della maggior parte degli sport di sviluppo della forza muscolare e della resistenza, spesso in aree specifiche del corpo. Lo yoga può aiutare a controllare qualsiasi squilibrio nello sviluppo muscolare e permettere che la mente e il corpo funzionino in modo più efficiente. Se il vostro corpo è flessibile ed elastico sarà meno soggetto a infortuni sportivi, in quanto le articolazioni rimarrano ben lubrificate.

Lo Sci, ad esempio, richiede prontezza mentale, nonché un buon equilibrio. Le asana di yoga, fortificano i muscoli, rilasciano la tensione fisica e migliorano la concentrazione e l’equilibrio. Lo Yoga rende le vostre membra, in equilibrio, forti e rilassate.

I giocatori di Golf possono essere soggetti allo sviluppo dei muscoli da un lato o in maniera irregolare. Le asana di yoga possono rafforzare le aree deboli e alleviare la tensione muscolare. Le posizioni in piedi migliorano l’equilibrio e la flessibilità muscolare.

Le tecniche di respirazione dello yoga, aiutano i nuotatori a respirare in modo rilassato durante gli esercizi.

Per i ciclisti, che passano ore con la schiena curva, si può alleviare la rigidità causata dalla flessione sul manubrio. In un ciclista che rimane in una posizione per lunghi periodi di tempo i muscoli possono diventare tesi. Questo può essere risolto con lo stretching, esercizi di stretching dolce aiutano a ridurre la rigidità delle gambe e delle spalle migliorandone anche la loro flessibilità.

Il Tennis spesso comporta un intenso sforzo fisico. La pratica dello yoga può aiutare i giocatori a riposare e ricostituire la loro energia dopo le partite faticose. Inoltre lo Yoga sviluppa un pensiero calmo e lucido anche in situazioni che richiedono reazioni rapide. Le asana per la mobilità possono rendere il bacino e le spalle più flessibili.

Conosci la rivoluzione dello Strala Yoga?

 

strala y.

E ‘noto come ‘yoga ribelle’, una fusione che mescola yoga, fitness e danza. Qui la dimensione spirituale viene messa in secondo piano per dare spazio al corpo che si muove al suono della musica più stimolante. Il suo creatore è l’ex modella e ballerina Tara Stiles di New York; che, da quando ha aperto il suo primo studio a Manhattan, è diventata una pioniera di questa disciplina, che ha migliaia di seguaci in tutto il mondo.

Da dove viene?

Mentre lavorava come modella, a Tara fu offerto di partecipare ad una serie di video didattici per praticare yoga in casa. Dopo il successo di questi video, Tara decide di adattare lo yoga tradizionale al suo modo di vivere l’ esercizio che si collega con la sua formazione come ballerina.

La differenza principale con lo yoga tradizionale è che lo Strala Yoga è puramente fisico e non esiste una connessione spirituale aldi là del raggiungimento del benessere fisico e mentale come in qualsiasi attività sportiva. E ‘il movimento e la libertà inconfronto alla calma e alla meditazione. Oggi i suoi video accumulano milioni di visualizzazioni sui social network e il suo modo di sentire lo yoga è diventato virale.

Come si pratica?

Le lezioni trascorrono con una costante: fare ciò che si sente. Non pensare, o competere o cercare di migliorare se stessi in ogni postura, la chiave è quella di rilassarsi e lasciar fluire. Le posture o ‘asana’ sono di breve durata e molto complesse. Il corpo viene mantenuto in movimento per tutta la classe senza rimanere più di un paio di secondi in ciascuna delle posizioni. E ‘perfetto per gli amanti di esercizi di tonificazione proprio dello yoga e del pilates e, in generale, del fitness.

Inoltre si svolge in diverse modalità: forza(per aumentare la forza e la flessibilità); relax (per allentare la tensione nel corpo); energizzare (per aumentare l’energia del corpo); nozioni di base (classe Strala con movimenti semplici ma impegnativi); dolce (per trovare la calma); nucleo (massime prestazioni, in 30 minuti rafforza tutto il nucleo centrale del corpo).

Quali sono i vantaggi?

Attraverso queste sequenze di movimenti fluidi si rafforza il corpo, si connetta con la mente, ci si libera dallo stress e in generale ci aiuta a sentici meglio. Viene svolto un grande lavoro muscolare pertanto tutto il corpo viene tonificato. Inoltre, essendo una lezione molto dinamica si bruciano molte più calorie che durante una lezione di yoga tradizionale.

Yoga per la pelle!

yoga pelle

Lo sapevate che la pratica dello yoga ha potenti effetti sulla salute della nostra pelle? Proprio così! lo Yoga non solo rafforza tutti i muscoli del corpo; ringiovanisce anche la pelle, fornendo la fermezza e l’ossigenazione e combattendo il tanto temuto cedimento. Cosa aspetti per iniziare a sentirne i benefici?

Lo Yoga,  in particolare Hatha Yoga, lo stile più praticato in Occidente, è un tipo di pratica che, attraverso la respirazione e lo stretching, riesce ad ossigenare ogni cellula del corpo e aiuta a aumentare l’energia e secernere più endorfine ; questi benefici si riflettono su tutti i livelli, anche sulla pelle, poiché, tra le altre cose, al aumentare del flusso sanguigno, corrisponde l’ aumentare della produzione di collagene, che apporta flessibilità ed elasticità della pelle. Pertanto, lo yoga è un’attività altamente raccomandata se vogliamo riaffermare, soprattutto gambe, glutei, addome e torace.

5 posture yoga per abbellire il petto

Probabilmente avete sentito parlare di yoga o ginnastica facciale per mantenere il viso in piena forma e allontanare le rughe. Allo stesso modo, alcune posizioni ci aiutano a riaffermare e abbellire le altre parti del nostro corpo.

Ecco qui una sequenza per tonificare una delle zone che soffrono maggiormente il passare del tempo: petto e collo.

Queste posizioni contribuiranno ad allungare e lavorare l’intera parte superiore del corpo; vale a dire, collo, spalle, petto e la gabbia toracica. Permette di aprire e riaffirmare tutta questa zona e contribuisce a creare spazi. Inoltre, quando questa zona si apre, l’energia scorre più facilmente dandoci energia e vitalità.

Marjariasana1
– Marjaryasana / Bitilasana (gatto / vacca). Questa postura mobilita e apre tutto il torace e rafforza braccia e petto.

Chaturanga

– Chaturanga (flessione o postura dei quattro membri). Rafforza l’intera area del pettorale.

 ustrasana
– Ustrasana (cammello). Aiuta ad aprire e tonificare tutta la zona del seno e del torace.

Bhujangasana-2
-Bhujangasana (Cobra). Aiuta ad aprire la zona toracica e tonifica la zona pettorale.

setu_bandha_sarvangasana
-Setu Bandha Sarvangasana (ruota). Apre e rafforza tutta la zona del torace, spalle e braccia. Si tratta di una posizione che dà un sacco di energia e ringiovanisce.

Non dimenticare di idratare!

Oltre a praticare una qualche forma di yoga e / o la meditazione, per mantenere la salute e il benessere, dobbiamo tener conto di altri aspetti importanti come dormire, mangiare bene e applicare su noi stessi prodotti naturali che aiutano a nutrire e curare e riaffermino la nostra pelle. 

Benefici dello Yoga in Gravidanza

yogaInGravidanza

 

Lo yoga è una pratica consigliata durante la gravidanza. Le posture di yoga per le donne incinte sono dolci esercizi che alimentano i tessuti della madre e del bambino nel migliore dei modi. Questo tipo di esercizi possono anche essere usati terapeuticamente per alleviare i problemi associati alla madre. Lo yoga per la gravidanza può anche aiutare metodicamente a far girare il bambino se non è posizionato di testa e così facilitare il parto.

Per lo yoga non è necessario avere conoscenze precedenti, in quanto si tratta di un esercizio in cui si migliora da una classe all’altra, anche se alcune precauzioni per le donne in gravidanza devono essere prese in considerazione. Lo Yoga durante la gravidanza migliora la nostra salute: sia quella dell’ utero, come quella della schiena in generale, del sistema cardiaco e circolatorio, anche dei polmoni e del sistema digestivo. Oltre a questo, è possibile utilizzare lo yoga per alleviare il dolore.
La gestante entrerà in contatto con altre donne in gravidanza, formando con esse una rete di sostegno e informazioni, utili in un momento in cui di solito si presentano un numero infinito di dubbi.

Nello yoga in gravidanza si praticano canti, tecniche di respirazione e meditazione, alle donne viene insegnato a essere consapevoli della loro voce interiore. La gravidanza non è solo un processo, ma un fine per se stesse, da svilupparsi nel migliore dei modi.

Nello yoga in gravidanza, inoltre, si insegna come star seduti cercando di mantenere il peso del corpo sulle ossa iliache, in modo da distribuirlo bene e allungare la colonna mantenendola dritta.
Quando si sta in piedi, si portano leggermente le ginocchia in flessione in modo che il coccige si allinei verticalmente e verso il pavimento.
Durante il rilassamento finale, ci si appoggia su un fianco, in modo da mantenere il collo allineato con la schiena per ridurne la tensione nella parte bassa.

Lo yoga in gravidanza vi aiuterà a mantenere il corpo sano e anche a lenire i tipici dolori della gravidanza, questo vale, ad esempio, per il mal di schiena. Molte donne soffrono di dolore alla schiena durante questo stato, e lo yoga è una buona scelta per risolverlo.

E’ possibile seguire le lezioni di yoga e pilates in gravidanza presso i nostri studi nei seguenti orari:

– tutti i martedì alle h. 17,30 (corso Tassoni 25)

– tuttti i mercoledì alle h. 17,30 (corso Orbassano 191/1)

Come ridurre la nausea con lo yoga in gravidanza

yoga-embarazo-3

Gli esercizi di yoga per le donne in gravidanza possono aiutare a fermare la nausea, sono esercizi semplici e veloci che vi faranno sentire meglio durante la gravidanza.

Se si fa yoga durante la gravidanza, si possono trattare alcuni disturbi organici tipici della gravidanza, come la nausea. Lo yoga può aiutare a rilassarsi e avere un maggiore controllo del proprio corpo e delle proprie emozioni, ciò faciliterà a ridurre la nausea durante la gravidanza. Si tratta di uno dei benefici dello yoga per le donne incinte, che ti aiuta a sentirsi bene dentro e fuori.

Vediamo come ridurre la nausea in gravidanza con lo yoga:

Respirate profondamente e realizzate movimenti morbidi e lenti al risveglio.

respirazione_yoga_in_gravid. BENESSEREGRAVIDANZA3

Nell’alimentazione per le donne incinte che fanno yoga, è meglio mangiare spesso, ma in piccole quantità, e  evitare ingredienti irritanti come aglio e cipolla cruda.

alimentazione in gravidanza
Durante gli esercizi di yoga, si consiglia di bere succo di mela, come bevanda reidratante.

 succo-di-melahealthy pregnant

Un esercizio di respirazione yoga che mira a ridurre la nausea, consiste nel portare la punta della lingua al palato superiore, aprendo leggermente la bocca, da dove prenderemo l’aria che viene poi verrà espulsa attraverso il naso. Ripetere l’esercizio da 5 a 10 volte.

pranayama_gravidan.yoga-in-gravidanza-torino

Digiuno post-feste per depurare il corpo

 

 dogiuno_natale

Il digiuno salutare consiste nell’ astinenza da cibo solido per un breve periodo di tempo. Questa pulizia ci aiuta a liberarci delle tossine e sostanze chimiche che possono risiedere nel nostro interiore, oltre ad essere un momento di riflessione interna e di meditazione inestimabile.

In questi giorni di feste, arriva uno dei momenti migliori per ricordarci delle persone a noi care, vicine e lontane che, chissà, non hanno molti mezzi o agi come noi.

digiuno_post_natale

Pochi giorni per nutrire l’anima e nutrirci di alimenti non solidi come succhi di frutta naturali o frullati ricchi di vitamine, aminoacidi e altri componenti necessari per mantenere i nostri livelli di energia.

Tra i principi ayurvedici seguiti dalla filosofia dello yoga, il Digiuno intermittente è di grande importanza, sempre con un controllo delle caratteristiche di ogni singolo e cercando il momento giusto, un momento in cui possiamo abbassare i livelli di attività nella nostra vita.

tisana-depurativa-fegato_NG1

L’organo che maggiormente risente dell’eccesso di grassi e zuccheri offerti da panettoni e pandori è il fegato. Per depurarlo consigliamo una tisana a base di piante officinali ad azione carminativa, capaci cioè di favorire l’espulsione di gas dallo stomaco e dall’ intestino e a base di piante con proprietà coleretiche, in grado di favorire la produzione della bile e il suo deflusso verso l’intestino migliorando quindi la digestione. Gli ingredienti di questa tisana depurativa per il fegato sono i seguenti:
Cumino (frutti): 10 g
Curcuma (radice): 20 g
Tarassaco (erba): 30 g
Cardo mariano (semi): 20 g
Menta (foglie): 20 g
Preparazione:Portare ad ebollizione l’acqua in un pentolino. Versare le erbe, tenerle in infusione per 3 min e dare una breve fiammata. Filtrare, far raffreddare e consumare la tisana.
Assumere da una a tre tazze di tisana per il fegato al giorno.

meditazione (1)

La stagione natalizia è di solito un periodo di eccessi, la pulizia prima o dopo questo periodo può essere molto ben accolta dal nostro corpo. In aggiunta, decidere di lasciare da parte gli eccessi e cercare un significato più spirituale di queste feste può essere un ottimo inizio di anno per tutti.

Cinque esercizi per restare in forma fisica durante & dopo le feste

Sappiamo tutti che il Natale è un momento per godersi la famiglia, viaggiare e mangiare. Tuttavia, è spesso difficile mantenere il peso durante le vacanze, quindi vi diamo 5 tipi di semplici esercizi che è possibile eseguire dopo il periodo natalizio per ritrovare la forma, sgonfiarsi e ricominciare a muoversi, ovunque voi siate.
 

1.Salire le scale

ginnastica-scale

Questo dicembre su e giù per le scale anziché l’ascensore. Ciò vale non solo a casa, fatelo per andare in ufficio, al supermercato o in qualsiasi altro luogo. Questo piccolo cambiamento di abitudine può fare ridurre un pò di calorie che saranno di beneficio per concedersi qualche piccolo dolce sfizio.
 

2. Bere tè

Ragazza-beve-tè_650x435

Invece di ordinare un doppio espresso per agitare il vostro corpo, provate a digiuno a bere un po’ di tè rosso. Questo ha la capacità di eliminare le tossine dal corpo, inoltre pulirà il vostro intestino al mattino permettendovi di avere una migliore digestione delle possibili leccornie di Natale che saranno sicuramente una tentazione a tavola.
 

3. Piegamenti sulle braccia

FLESSIONI+PERFETTE+2

Il peso corporeo è sufficiente per dare forma e tono alle braccia, e modellare un addome perfetto come lo desiderate. Fate 4 serie da 20 flessioni ogni giorno dopo una serie di stiramenti e vi sentirete più leggeri e meno inclini ad una colazione abbondante.
 

4. Fare Yoga

Casa_yoga_

Lo yoga è un esercizio eccellente che non richiede attrezzature per essere praticato. Se le lezioni sono state sospese per il periodo natalizio,  allungate i muscoli con posizioni semplici che daranno equilibrio e benessere al  corpo e alla mente, in momenti in cui lo stress per le feste può essere un detonatore per il malessere. Se lo si fa al mattino, si attiverà il sistema cardiovascolare e si ridurranno le probabilità di un attacco di cuore inaspettato.
 

5. Camminare

camminare

Gli acquisti di emergenza non sono facili. Mettete un paio di scarpe sportive e approfittate di questa stagione per percorrere ogni reparto del centro commerciale e  trovare i migliori sconti. Camminare a passo veloce e costante brucia calorie. Camminare riduce il colesterolo “cattivo” e abbassa la pressione sanguigna.

Autunno Yoga: conosciamo il nostro corpo

 

autunno-yoga

Autunno significa maturazione, ponderazione, calma, saggezza. E ‘quando tutto inizia a calmarsi. Dopo la luce dell’estate, l’energia portata all’esterno, ora l’autunno ci invita a camminare verso di noi, segna l’inizio di un ciclo personale verso se stessi, di un tempo di introspezione, ci prepara per la fase più interna del ciclo annuale “l’inverno”.

La natura si spoglia dai vestiti esterni e centra le sue energie su unità interne: le foglie cadono, si raccolgono i frutti della terra, e le radici crescono verso l’interno.

E ‘la stagione in cui raccogliamo i frutti della semina primaverile  maturati durante l’estate.

Nella medicina tradizionale cinese dei cinque elementi l’autunno si relaziona al Metallo. L’elemento metallico è associato con molti aspetti interni ed esterni: con il bianco; gli organi: polmone e intestino, con le emozioni: tristezza, malinconia, dolore e ricordo; naso e l’odore come una funzione sensoriale; il pungente, sapore piccante; clima secco …

5+elementi

Appartengono anche a questa voce, la pelle insieme ai polmoni e intestino crasso hanno funzioni importanti e lo smaltimento dei rifiuti tossici.

Gli organi che sono collegati con ogni stagione sono quelli che più dobbiamo fortificare in quel periodo.

Quindi l’Autunno è un ottimo momento per stimolare i polmoni (incaricato di purificare il sangue), intestino crasso (responsabile di eliminare ciò che non nutre il corpo) e della pelle, in particolare  per le persone  malattie carenze relazionate a questi organi. I problemi di questi organi possono essere alleviati eliminando gli agenti nocivi e con la pulizia del corpo.

Ecco perché i primi giorni di autunno, (come la primavera), sono ideali per la pulizia del corpo, per disintossicarlo e alleggerirlo. Lo stato di salute dipende da un equilibrio tra le attività esterne e le attività regolari dirette verso l’interno.

Qualsiasi problema di stitichezza è legato al intestino crasso, sia sul piano fisico che sul piano emozionale o mentale.

E ‘una stagione per dedicare tempo al processo creativo, il canto dei mantra, la pulizia dell’intestino come delle emozioni e dei sentimenti per affrontare la tristezza e la mancanza di luce durante l’inverno.

 

Come affrontare l’autunno con lo Yoga

autunno

Siamo in autunno, un momento di riflessione dove gli alberi perdono le foglie, il metabolismo rallenta e gli animali vanno in letargo o migrano. Apparentemente gli alberi sono fermi ma al suo interno continua a fluire, si prepara  per l’inverno e per ricevere in primavera i frutti di ciò che ha seminato. Allo stesso modo noi esseri umani, dopo l’estate eliminiamo gli eccessi, ci prepariamo e ci lanciamo in nuovi progetti di cui beneficeremo quando ritorneranno le stagioni calde.

Questa pratica ci aiuta a fluire insieme con l’autunno, favorendo il funzionamento degli organismi disposti per l’espulsione di tossine e la pulizia del nostro corpo: l’intestino crasso, il sistema escretore e la pelle che vengono espulsi attraverso il sudore. D’altra parte, favorisce i polmoni, che ci aiutano a rinnovare l’aria che respiriamo e la bocca con la quale possiamo creare una comunicazione creativa e chiara con noi stessi e con gli altri.

Vediamo allora quali sono le migliori posizioni per affrontare al meglio questa stagione, rafforzare i Polmoni e l’Intestino Crasso:

Prima posizione: 

BASTRIKASANA (Posizione del Mantice)

bastrik inalebastrik exele

Bastrikasana è una posizione molto semplice, di profondo rilassamento e che agisce tonificando gli organi addominali, stimolando il fegato e la milza, facilita la digestione e l’eliminazione della tossine.

Ci sdraiamo sul tappetino sollevando le ginocchia al petto, intrecciando le mani le portiamo sotto le ginocchia, senza mai staccare le mani, espirando avviciniamo le ginocchia al petto, inspirando le allontaniamo.

La schiena e le spalle sono rilassate e toccano la terra.

Ripetiamo la posizione per 7 respiri.

Seconda Posizione:

MATSYASANA (Posizione del Pesce)

 

The-Fish-Pose-Matsyasana

Matsyasana si esegue sdraiandosi sul tappetino mani sulle anche, inspirare profondamente e poi espirando piegare indietro il busto portando il busto indietro e poggiare gli avambracci, espirando far scivolare gli avambracci e portare il petto in fuori e il vertice del capo indietro. 

Tonifica la regione lombo-sacrale, migliora la respirazione, previene i raffreddori, mal di gola, cura bronchiti e asma.

Terza Posizione:

USTRASANA (Posizione del Cammello)

the-camel-pose-ushtra-asana,1000506

In ginocchio mani sulla vita, spingere in fuori il petto, portare giù la testa e poi il busto, poi stendere le braccia e afferrare i talloni.

Ustrasana tonifica la colonna vertebrale, facilita la dissolvenza delle tossine, mantiene i reni sani e facilita la diuresi e corregge la postura.

PPM

STUDIO YOGA PILATES

Via Guarini 4, TORINO
Corso Tassoni 25, TORINO
Corso Orbassano 191/1, TORINO

Tel e Cell

011.19705609 - 3711812414
011.068.66.62 – 349.236.48.70
011.536.44.66 – 324.7726813

Mail

lagrange@yogapilates.it
tassoni@yogapilates.it santarita@yogapilates.it
ИТ новости