• prova_slide2

  • prova_slide2

  • LEZIONI MINIGRUPPO PILATES
  • LEZIONI CON I GRANDI MACCHINARI (REFORMER, CADILLAC, CHAIR, BARREL, SPRINGWALL)

Posts Taggati ‘asana e benefici’

Yoga per la pelle!

yoga pelle

Lo sapevate che la pratica dello yoga ha potenti effetti sulla salute della nostra pelle? Proprio così! lo Yoga non solo rafforza tutti i muscoli del corpo; ringiovanisce anche la pelle, fornendo la fermezza e l’ossigenazione e combattendo il tanto temuto cedimento. Cosa aspetti per iniziare a sentirne i benefici?

Lo Yoga,  in particolare Hatha Yoga, lo stile più praticato in Occidente, è un tipo di pratica che, attraverso la respirazione e lo stretching, riesce ad ossigenare ogni cellula del corpo e aiuta a aumentare l’energia e secernere più endorfine ; questi benefici si riflettono su tutti i livelli, anche sulla pelle, poiché, tra le altre cose, al aumentare del flusso sanguigno, corrisponde l’ aumentare della produzione di collagene, che apporta flessibilità ed elasticità della pelle. Pertanto, lo yoga è un’attività altamente raccomandata se vogliamo riaffermare, soprattutto gambe, glutei, addome e torace.

5 posture yoga per abbellire il petto

Probabilmente avete sentito parlare di yoga o ginnastica facciale per mantenere il viso in piena forma e allontanare le rughe. Allo stesso modo, alcune posizioni ci aiutano a riaffermare e abbellire le altre parti del nostro corpo.

Ecco qui una sequenza per tonificare una delle zone che soffrono maggiormente il passare del tempo: petto e collo.

Queste posizioni contribuiranno ad allungare e lavorare l’intera parte superiore del corpo; vale a dire, collo, spalle, petto e la gabbia toracica. Permette di aprire e riaffirmare tutta questa zona e contribuisce a creare spazi. Inoltre, quando questa zona si apre, l’energia scorre più facilmente dandoci energia e vitalità.

Marjariasana1
- Marjaryasana / Bitilasana (gatto / vacca). Questa postura mobilita e apre tutto il torace e rafforza braccia e petto.

Chaturanga

- Chaturanga (flessione o postura dei quattro membri). Rafforza l’intera area del pettorale.

 ustrasana
- Ustrasana (cammello). Aiuta ad aprire e tonificare tutta la zona del seno e del torace.

Bhujangasana-2
-Bhujangasana (Cobra). Aiuta ad aprire la zona toracica e tonifica la zona pettorale.

setu_bandha_sarvangasana
-Setu Bandha Sarvangasana (ruota). Apre e rafforza tutta la zona del torace, spalle e braccia. Si tratta di una posizione che dà un sacco di energia e ringiovanisce.

Non dimenticare di idratare!

Oltre a praticare una qualche forma di yoga e / o la meditazione, per mantenere la salute e il benessere, dobbiamo tener conto di altri aspetti importanti come dormire, mangiare bene e applicare su noi stessi prodotti naturali che aiutano a nutrire e curare e riaffermino la nostra pelle. 

Benefici dello Yoga in Gravidanza

yogaInGravidanza

 

Lo yoga è una pratica consigliata durante la gravidanza. Le posture di yoga per le donne incinte sono dolci esercizi che alimentano i tessuti della madre e del bambino nel migliore dei modi. Questo tipo di esercizi possono anche essere usati terapeuticamente per alleviare i problemi associati alla madre. Lo yoga per la gravidanza può anche aiutare metodicamente a far girare il bambino se non è posizionato di testa e così facilitare il parto.

Per lo yoga non è necessario avere conoscenze precedenti, in quanto si tratta di un esercizio in cui si migliora da una classe all’altra, anche se alcune precauzioni per le donne in gravidanza devono essere prese in considerazione. Lo Yoga durante la gravidanza migliora la nostra salute: sia quella dell’ utero, come quella della schiena in generale, del sistema cardiaco e circolatorio, anche dei polmoni e del sistema digestivo. Oltre a questo, è possibile utilizzare lo yoga per alleviare il dolore.
La gestante entrerà in contatto con altre donne in gravidanza, formando con esse una rete di sostegno e informazioni, utili in un momento in cui di solito si presentano un numero infinito di dubbi.

Nello yoga in gravidanza si praticano canti, tecniche di respirazione e meditazione, alle donne viene insegnato a essere consapevoli della loro voce interiore. La gravidanza non è solo un processo, ma un fine per se stesse, da svilupparsi nel migliore dei modi.

Nello yoga in gravidanza, inoltre, si insegna come star seduti cercando di mantenere il peso del corpo sulle ossa iliache, in modo da distribuirlo bene e allungare la colonna mantenendola dritta.
Quando si sta in piedi, si portano leggermente le ginocchia in flessione in modo che il coccige si allinei verticalmente e verso il pavimento.
Durante il rilassamento finale, ci si appoggia su un fianco, in modo da mantenere il collo allineato con la schiena per ridurne la tensione nella parte bassa.

Lo yoga in gravidanza vi aiuterà a mantenere il corpo sano e anche a lenire i tipici dolori della gravidanza, questo vale, ad esempio, per il mal di schiena. Molte donne soffrono di dolore alla schiena durante questo stato, e lo yoga è una buona scelta per risolverlo.

E’ possibile seguire le lezioni di yoga e pilates in gravidanza presso i nostri studi nei seguenti orari:

- tutti i martedì alle h. 17,30 (corso Tassoni 25)

- tuttti i mercoledì alle h. 17,30 (corso Orbassano 191/1)

Come affrontare l’autunno con lo Yoga

autunno

Siamo in autunno, un momento di riflessione dove gli alberi perdono le foglie, il metabolismo rallenta e gli animali vanno in letargo o migrano. Apparentemente gli alberi sono fermi ma al suo interno continua a fluire, si prepara  per l’inverno e per ricevere in primavera i frutti di ciò che ha seminato. Allo stesso modo noi esseri umani, dopo l’estate eliminiamo gli eccessi, ci prepariamo e ci lanciamo in nuovi progetti di cui beneficeremo quando ritorneranno le stagioni calde.

Questa pratica ci aiuta a fluire insieme con l’autunno, favorendo il funzionamento degli organismi disposti per l’espulsione di tossine e la pulizia del nostro corpo: l’intestino crasso, il sistema escretore e la pelle che vengono espulsi attraverso il sudore. D’altra parte, favorisce i polmoni, che ci aiutano a rinnovare l’aria che respiriamo e la bocca con la quale possiamo creare una comunicazione creativa e chiara con noi stessi e con gli altri.

Vediamo allora quali sono le migliori posizioni per affrontare al meglio questa stagione, rafforzare i Polmoni e l’Intestino Crasso:

Prima posizione: 

BASTRIKASANA (Posizione del Mantice)

bastrik inalebastrik exele

Bastrikasana è una posizione molto semplice, di profondo rilassamento e che agisce tonificando gli organi addominali, stimolando il fegato e la milza, facilita la digestione e l’eliminazione della tossine.

Ci sdraiamo sul tappetino sollevando le ginocchia al petto, intrecciando le mani le portiamo sotto le ginocchia, senza mai staccare le mani, espirando avviciniamo le ginocchia al petto, inspirando le allontaniamo.

La schiena e le spalle sono rilassate e toccano la terra.

Ripetiamo la posizione per 7 respiri.

Seconda Posizione:

MATSYASANA (Posizione del Pesce)

 

The-Fish-Pose-Matsyasana

Matsyasana si esegue sdraiandosi sul tappetino mani sulle anche, inspirare profondamente e poi espirando piegare indietro il busto portando il busto indietro e poggiare gli avambracci, espirando far scivolare gli avambracci e portare il petto in fuori e il vertice del capo indietro. 

Tonifica la regione lombo-sacrale, migliora la respirazione, previene i raffreddori, mal di gola, cura bronchiti e asma.

Terza Posizione:

USTRASANA (Posizione del Cammello)

the-camel-pose-ushtra-asana,1000506

In ginocchio mani sulla vita, spingere in fuori il petto, portare giù la testa e poi il busto, poi stendere le braccia e afferrare i talloni.

Ustrasana tonifica la colonna vertebrale, facilita la dissolvenza delle tossine, mantiene i reni sani e facilita la diuresi e corregge la postura.

Prova costume, ventre piatto: rafforziamo gli addominali con lo yoga

addominali

Con l’arrivo della bella stagione e del caldo, la nostra mente non può fare a meno di pensare alle vacanze, al sole, al mare. 

Mare per molti vuol dire relax, spensieratezza, opportunità di praticare yoga all’ aperto, ma anche prova costume! Per arrivare in piena forma in spiaggia e godervi al meglio il vostro meritato riposo, vi consigliamo alcune posizioni yoga che faranno bene a fisico e mente, e che potrete ripetere all’ aria aperta, approfittando dell’ alba o del tramonto sul mare.

POSIZIONE DELLA TAVOLA O BASTONE

yoga4-640x370 

Portatevi in posizione di quadrupedia e poi distendete dietro prima la gamba sinistra e poi la destra, portate il corpo in linea, bacino basso, e piegate le braccia, sguardo verso il basso. Accorciate e strizzate la zona addominale, attenzione al respiro. 

In alternativa potete tenere le braccia distese. Tenete la posizione dai 2 ai 5 min.

 

POSIZIONE DELLA BARCA

Yoga8-640x370 

Seduti sul tappetino, sollevate lentamente le gambe sino a trovare il punto di equilibrio, schiena dritta e spalle aperte ma rilassate, accorciate e strizzate la zona addominale, attenzione al respiro.

Portate la braccia davanti a voi, altezza spalle e con i palmi delle mani che si guardano.

In alternativa potete tenere le gambe piegate a formare un angolo di novanta gradi, ma con il tempo cercate di distenderle. Tenete la posizione dai 2 ai 5 min.

 

POSIZIONE DEL GUERRIERO III

girl doing virabhadrasana yoga pose at sea coast

Portatevi in posizione eretta, portate le braccia verso l’alto con i palmi delle mani che si toccano, poi spostate il peso su una gamba e lentamente inclinatevi in avanti sollevando l’altra gamba e trovando l’equilibrio. 

Accorciate e strizzate la zona addominale, attenzione al respiro, tenete la schiena dritta e la gamba sollevata in linea co la schiena, sguardo alle mani.

Sollevate la gamba sin dove riuscite e tenete la schiena in linea sempre. Ripetete con l’altra gamba. Mantenete  la posizione dai 2 ai 5 min.

POSIZIONE DEL CANE A FACCIA IN GIU’

yoga2-640x370 

Portatevi in quadrupedia, tendete la gambe e spingete con il bacino indietro sino a che non andate a toccare con i talloni la terra, braccia distese schiena dritta e spalle rilassate. Testa tra le braccia e attenzione al respiro.

Tenete  la posizione dai 2 ai 5 min.

Ripetete tutte le posizioni durante un’ora e godete della magica atmosfera della natura, ascoltatevi e sudate! Sudare espelle tossine e rigenera il vostro corpo dandogli una nuova energia.

In poco tempo sfoggerete degli addominali invidiabili! Buona estate.

 

Seminario Yoga Indonesiano 7 Marzo -Lo yoga dei/lle Guerrieri/e-

yoga indo yoga satria yoga silat

SEMINARIO YOGA INDONESIANO

7 MARZO – ORE 10:00-12:00

STUDIO YOGA- PILATES   CORSO TASSONI 25

PREZZO: 15€ SOCI, 20€ NON SOCI

LA PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA.

 

Lo Yoga Indonesiano, anche conosciuto come Kshatriya Yoga, (Kshatriya=Guerriero) o Silat Yoga, (dal nome dell’arte marziale da cui deriva, il Silat) è un metodo di lavoro interno molto antico, che prende origine dalle arti marziali  filippino-indonesiane. 

Tradizionalmente nelle scuole di Arti Marziali non veniva separata la parte tecnica marziale dalla parte del lavoro interno che aggiungeva vitalità e sentimento alla parte marziale, rendendola un’ arte esoterica.

Le caratteristiche principali di questo metodo sono la dinamicità, la fluidità di movimento e il ritmo.

Si inizia con l’ apprendere le posture che si ispirano al modo di muoversi e combattere degli animali (coccodrillo, serpente, tigre, bufalo ecc.) e per tale motivo è anche chiamato Kshatriya yoga, ossia yoga guerriero.

Le posture si eseguono in piedi, a mezza altezza e al suolo, lavorando sulla capacità di creare una tensione interna, come se ci stirassimo, ed  essere in grado di mantenere tale tensione nel passaggio da una  postura all’altra, quindi in movimento, rendendo  la tensione dinamica.

La tensione dinamica permette di creare un massaggio interno che  va ad agire sui muscoli, sui tendini e sui meridiani del nostro corpo fisico ed energetico.

Tutti i movimenti dello yoga indonesiano partono dal bacino, utilizzando quindi primo e secondo chakra, e sono eseguiti senza contrazione muscolare, sfruttando il peso e la cinetica del movimento per creare  un’onda interna  che permette il collegamento tra corpo fisico e corpo energetico.

La pratica  dello yoga indonesiano  permette di  riequilibrare il sistema energetico, migliora la respirazione, potenzia il corpo, migliora la concentrazione e permette di riappropiarsi delle  capacità  di movimento del proprio corpo, migliorandone resistenza, elasticità e morbidezza.

La pratica  viene svolta singolarmente, in coppia  e con l’utilizzo di alcuni attrezzi (palla grande, palla medica, cerchio, corda ecc) è dunque uno stile di yoga adatto anche a chi pratica il pilates e vuole migliorare la propria forma fisica e curare il corpo. Ma anche adatto a chi ama lo yoga tradizionale o dinamico poiché lavora sia sul corpo in maniera armonica, sia sulla mente che sulla propria consapevolezza interiore.

Asana di flessione in avanti

HandsFeet-8147WEB

Le asana di flessione in avanti sono tutte quelle posture in cui il corpo si piega in avanti, esse esercitano un profondo massaggio, migliorano il funzionamento degli organi e delle viscere della cavità addominale.

Stirano e rivitalizzano i muscoli posteriori, danno elasticità alla colona vertebrale, sbloccano e tranquillizzano il sistema nervoso autonomo migliorando l’equilibrio emozionale. Favoriscono la digestione, contrastano la gastrite, dispepsia, scoliosi, ansia, insonnia. Regolano l’attività cardiaca e la tensione arteriale. Tra queste asana vediamo nello specifico:

Janu Sirsasana

600px-Janusirsasana_Yoga-Asana_Nina-Mel

BENEFICI:

Sistema scheletrico: Fornisce mobilità alla colonna vertebrale. Contrasta la lordosi lombare e cervicale.   Sistema muscolare: Dona flessibilità alla catena muscolare posteriore del corpo. Migliora significativamente lombalgia e dolori al nervo sciatico. Lavora intorno all’addome, rendendo i muscoli addominali più flessibili.   Sistema circolatorio: Aumenta la circolazione del sangue nella catena posteriore, nella zona del tronco sino alla testa.   Sistema Nervoso: Allevia la compressione dei filamenti nervosi che escono dalla colonna vertebrale, in particolare la zona cervicale e lombare. Calma il sistema nervoso. Produce psichicamente una piacevole sensazione di leggerezza e pulizia nell’addome; aumenta la fiducia, la sicurezza in se stessi, l’energia e il potere decisionale.   Sistema organico: Stimola attraverso la compressione gli organi del bacino e della zona addominale, in particolare l’intestino, migliorando l’evacuazione in caso di stitichezza.

Aditiasana 

_MG_9160_bn

BENEFICI:

  Sistema scheletrico: Dona flessibilità e mobilità della colonna vertebrale. Benefico per i problemi di lordosi lombare e cervicale.   Sistema muscolare: Rilassa la catena muscolare posteriore del corpo, allungandola e massaggiandola. Lavora intorno all’addome. Aumenta la tensione nei muscoli posteriori ed esterni delle gambe. Tonifica l’addome. Allunga i muscoli interni.   Sistema circolatorio: Aumenta la circolazione del sangue nella catena muscolare posteriore e nella zona del tronco sino alla testa.   Sistema Nervoso: Allevia la compressione dei filamenti nervosi che escono dalla colonna vertebrale, in particolare quelli della zona cervicale e lombare.   Sistema organico: Stimola per compressione gli organi addominali: in particolare stimola stomaco, pancreas e fegato.

Asana di flessione all’indietro

asana-del-piccione-reale Queste posizioni allungano e rivitalizzano tutti i muscoli anteriori del corpo ed esercitano un massaggio profondo e benefico sulla regione lombare, migliorando il funzionamento delle ghiandole surrenali e dei reni. Forniscono flessibilità alla colonna vertebrale, tonificano e rafforzano i pettorali e i muscoli addominali. Migliorano le funzioni del cervello, tonificano le coppie di nervi spinali e il midollo spinale. Attivano tutti i muscoli coinvolti nella respirazione, migliorano il funzionamento della ghiandola tiroide prevengono asma, disturbi gastrointestinale, scoliosi e stress. Queste posture favoriscono un espansione del corpo e in compensazione con le asana di piegamento in avanti favoriscono nel mantenimento di una colonna vertebrale giovane, flessibile e forte. Nello specifico vediamo:

Dhanurasana

bow BENEFICI Sistema scheletrico: Fornisce mobilità alla colonna vertebrale, e a tutta la schiena. Benefico per contrastare la cifosi dorsale.   Sistema muscolare: Rende flessibile e allunga tutta la parte superiore del corpo. Rafforza i muscoli della schiena, degli  arti inferiori (gambe) e superiori (braccia), del collo e la nuca.   Sistema circolatorio: Aumenta la circolazione del sangue. Aumenta il calore nel corpo.   Sistema Nervoso: Stimola filamenti nervosi che escono dalla colonna, specialmente nella zona cervicale e lombare. Aumenta l’attenzione e l’energia, rafforza il carattere.   Sistema organico: Stimola attraverso la compressione i reni e le ghiandole surrenali. Stimola gli organi nella zona del bacino, per il sostegno della posizione al suolo: massaggia milza, pancreas, stomaco, sistema riproduttivo e fegato; promuove la peristalsi intestinale (favorisce l’evacuazione) ed elimina la flatulenza.

Ushtrasana

the-camel-pose-ushtra-asana,1000506

BENEFICI

  Sistema scheletrico: Fornisce mobilità alla colonna vertebrale, e dona elasticità e flessibilità a tutta la schiena. Benefico per contrastare la cifosi dorsale.   Sistema muscolare: Stira tutta la parte anteriore del corpo. Tonifica gli addominali. Rafforza i muscoli della schiena. Stira i quadricipiti.   Sistema circolatorio: Aumenta la circolazione del sangue nella zona dal tronco alla testa. Favorisce la circolazione sanguigna agli organi del cranio.   Sistema Nervoso: Stimola i filamenti nervosi che escono dalla colonna, specialmente quelli della zona cervicale e lombare.   Sistema organico: Stimola per compressione i reni e le ghiandole surrenali.

PPM

STUDIO YOGA PILATES

Corso Tassoni 25, TORINO
Corso Orbassano 191/1, TORINO
Via Guarini 4, TORINO

Tel e Cell

011.068.66.62 – 349.236.48.70
011.536.44.66 – 324.7726813
011.19705609 - 3711812414

Mail

info@yogapilates.it
ИТ новости