• prova_slide2

  • prova_slide2

  • LEZIONI MINIGRUPPO PILATES
  • LEZIONI CON I GRANDI MACCHINARI (REFORMER, CADILLAC, CHAIR, BARREL, SPRINGWALL)

Posts Taggati ‘asana per il benessere’

Yoga per la pelle!

yoga pelle

Lo sapevate che la pratica dello yoga ha potenti effetti sulla salute della nostra pelle? Proprio così! lo Yoga non solo rafforza tutti i muscoli del corpo; ringiovanisce anche la pelle, fornendo la fermezza e l’ossigenazione e combattendo il tanto temuto cedimento. Cosa aspetti per iniziare a sentirne i benefici?

Lo Yoga,  in particolare Hatha Yoga, lo stile più praticato in Occidente, è un tipo di pratica che, attraverso la respirazione e lo stretching, riesce ad ossigenare ogni cellula del corpo e aiuta a aumentare l’energia e secernere più endorfine ; questi benefici si riflettono su tutti i livelli, anche sulla pelle, poiché, tra le altre cose, al aumentare del flusso sanguigno, corrisponde l’ aumentare della produzione di collagene, che apporta flessibilità ed elasticità della pelle. Pertanto, lo yoga è un’attività altamente raccomandata se vogliamo riaffermare, soprattutto gambe, glutei, addome e torace.

5 posture yoga per abbellire il petto

Probabilmente avete sentito parlare di yoga o ginnastica facciale per mantenere il viso in piena forma e allontanare le rughe. Allo stesso modo, alcune posizioni ci aiutano a riaffermare e abbellire le altre parti del nostro corpo.

Ecco qui una sequenza per tonificare una delle zone che soffrono maggiormente il passare del tempo: petto e collo.

Queste posizioni contribuiranno ad allungare e lavorare l’intera parte superiore del corpo; vale a dire, collo, spalle, petto e la gabbia toracica. Permette di aprire e riaffirmare tutta questa zona e contribuisce a creare spazi. Inoltre, quando questa zona si apre, l’energia scorre più facilmente dandoci energia e vitalità.

Marjariasana1
- Marjaryasana / Bitilasana (gatto / vacca). Questa postura mobilita e apre tutto il torace e rafforza braccia e petto.

Chaturanga

- Chaturanga (flessione o postura dei quattro membri). Rafforza l’intera area del pettorale.

 ustrasana
- Ustrasana (cammello). Aiuta ad aprire e tonificare tutta la zona del seno e del torace.

Bhujangasana-2
-Bhujangasana (Cobra). Aiuta ad aprire la zona toracica e tonifica la zona pettorale.

setu_bandha_sarvangasana
-Setu Bandha Sarvangasana (ruota). Apre e rafforza tutta la zona del torace, spalle e braccia. Si tratta di una posizione che dà un sacco di energia e ringiovanisce.

Non dimenticare di idratare!

Oltre a praticare una qualche forma di yoga e / o la meditazione, per mantenere la salute e il benessere, dobbiamo tener conto di altri aspetti importanti come dormire, mangiare bene e applicare su noi stessi prodotti naturali che aiutano a nutrire e curare e riaffermino la nostra pelle. 

Sequenza di yoga per l’estate

astro-yoga-tips-luglio-siete-pronti-ad-abbrac-L-AaaWTs

 

Con l’arrivo dell’ estate il corpo cambia, le energie si modificano e si sente il bisogno di assumere cibi freschi leggeri, che apportino acqua e nutrienti. Durante questo periodo tutto è in espansione, giornate più lunghe, alberi rigogliosi, fioriture, frutta, caldo, vitalità voglia di movimento. Anche nell’ ambito dello yoga si adottano posizioni di espansione, apertura e respiro rinfrescante, 

Le posizioni più praticate sono quelle in cui c’è una grande apertura di braccia, espansione del petto e sollevamento degli arti.

Con l’arrivo dell’estate sarebbe bene rendere la pratica regolare e frequente, in questo modo diventerà più efficace, la pratica una o due volte la settimana va bene, ma praticare yoga tutti i giorni è meglio, rende il corpo più flessibile, forte, migliora la salute e vi rende autonomi nella vostra pratica.

In particolare nel periodo estivo durante il quale le scuole di yoga chiudono, è importante praticare quotidianamente una sequenza per mantenere il corpo in allenamento e non risentire molto del ritorno in autunno.

Lo yoga è un percorso di autorealizzazione che porta a conoscere profondamente se stessi, pertanto praticare yoga da soli, ci pone in sintonia con il nostro essere e aumenta la fiducia nelle proprie capacità.

Di seguito la sequenza estiva da praticare tutti i giorni, preferibilmente al mattino presto o al tramonto.

Iniziamo con il respiro che rinfresca il corpo:

SHITALI PRANAYAMA

Shitali-Pranayamapranayam3 (1) 

 

Respirazione Shitali, Shit vuol dire freddo, la respirazione shitali (calma e quiete) rinfresca il corpo nei giorni di maggior caldo e afa. Seduti in una posizione comoda con il busto ben eretto, si arrotola la lingua a cucchiaio o semplicemente si socchiude la bocca in una O. Inspiriamo con la bocca aperta l’aria che entra dalla lingua arrotolata ed espiriamo chiudendo la bocca, dal naso, eseguiamo 9 respiri. 

 

PRIMA ASANA: BHAGAVATASANA, IL BEATO

bhagavat asana 

In posizione eretta, respira, attenzione al tuo spazio interiore, aprite le braccia come se fossero due ali e inclinate il busto in avanti, sollevate la gamba sinistra dietro sino a che busto e gamba si trovano in linea, sguardo in avanti, palmi delle mani verso il basso. 

Tenete la posizione dai 2 ai 5 min.

 

SECONDA ASANA: SAVASIASANA, POSIZIONE POSSENTE

 savasiasana 

Seduti in posizione supina, avvicinare le braccia al busto e poggiare a terra gli avambracci, sollevare la gamba destra e appoggiarla al ginocchio sinistro. Sollevare anche la gamba sinistra a circa 15cm dal suolo, puntare con la gamba sinistra verso l’alto e spingere con il piede destro in basso sul ginocchio.

Tenere la posizione dai 2 ai 5 min, ripetere con l’ altra gamba.

TERZA ASANA: STAMBHASANA, PILASTRO

NAUKASANA-e-STHAMBASANA 

Distesi in posizione supina, poggiare con la schiena a terra e lentamente sollevare le gambe unite, distese e  creare un angolo di novanta gradi con il corpo, accorciare l’addominale e sollevare anche la braccia, stessa apertura delle spalle, con i palmi rivolti verso l’alto, per lavorare sui tendini.

 QUARTA ASANA: DHARMIKASANA

bambino

In posizione di quadrupedia, allungatevi dietro e andate a sedervi sui talloni, dorso dei piedi che poggia, e allungatevi in avanti con le braccia e la fronte poggia al suolo. Respirate e rilassatevi.

Tenete la posizione 3 min.

Asana di flessione in avanti

HandsFeet-8147WEB

Le asana di flessione in avanti sono tutte quelle posture in cui il corpo si piega in avanti, esse esercitano un profondo massaggio, migliorano il funzionamento degli organi e delle viscere della cavità addominale.

Stirano e rivitalizzano i muscoli posteriori, danno elasticità alla colona vertebrale, sbloccano e tranquillizzano il sistema nervoso autonomo migliorando l’equilibrio emozionale. Favoriscono la digestione, contrastano la gastrite, dispepsia, scoliosi, ansia, insonnia. Regolano l’attività cardiaca e la tensione arteriale. Tra queste asana vediamo nello specifico:

Janu Sirsasana

600px-Janusirsasana_Yoga-Asana_Nina-Mel

BENEFICI:

Sistema scheletrico: Fornisce mobilità alla colonna vertebrale. Contrasta la lordosi lombare e cervicale.   Sistema muscolare: Dona flessibilità alla catena muscolare posteriore del corpo. Migliora significativamente lombalgia e dolori al nervo sciatico. Lavora intorno all’addome, rendendo i muscoli addominali più flessibili.   Sistema circolatorio: Aumenta la circolazione del sangue nella catena posteriore, nella zona del tronco sino alla testa.   Sistema Nervoso: Allevia la compressione dei filamenti nervosi che escono dalla colonna vertebrale, in particolare la zona cervicale e lombare. Calma il sistema nervoso. Produce psichicamente una piacevole sensazione di leggerezza e pulizia nell’addome; aumenta la fiducia, la sicurezza in se stessi, l’energia e il potere decisionale.   Sistema organico: Stimola attraverso la compressione gli organi del bacino e della zona addominale, in particolare l’intestino, migliorando l’evacuazione in caso di stitichezza.

Aditiasana 

_MG_9160_bn

BENEFICI:

  Sistema scheletrico: Dona flessibilità e mobilità della colonna vertebrale. Benefico per i problemi di lordosi lombare e cervicale.   Sistema muscolare: Rilassa la catena muscolare posteriore del corpo, allungandola e massaggiandola. Lavora intorno all’addome. Aumenta la tensione nei muscoli posteriori ed esterni delle gambe. Tonifica l’addome. Allunga i muscoli interni.   Sistema circolatorio: Aumenta la circolazione del sangue nella catena muscolare posteriore e nella zona del tronco sino alla testa.   Sistema Nervoso: Allevia la compressione dei filamenti nervosi che escono dalla colonna vertebrale, in particolare quelli della zona cervicale e lombare.   Sistema organico: Stimola per compressione gli organi addominali: in particolare stimola stomaco, pancreas e fegato.

Cosa sono le Asana e i loro benefici

image Le asana sono alcune posizioni che il corpo assume per influire beneficamente su tutti gli organi e ghiandole, sul sistema neuromuscolare, su una varietà di funzioni e sull’energia, armonizzando anche la parte mentale. Le asana o posture recano beneficio a tutti i sistemi del corpo: circolatorio, respiratorio, digerente, endocrino e nervoso. Le asana promuovono l’integrazione corpo-mente, acquietano il sistema nervoso e pacificano le emozioni. Irrigano di sangue tutte le zone del corpo, migliorano l’elasticità dei tessuti, aiutano il funzionamento cerebrale, forniscono flessibilità alla colonna vertebrale, alle articolazioni ai tendini, ai muscoli e ai nervi. Eliminano le contrazioni e gli spasmi e inducono ad un rilassamento profondo e ristoratore. Prevengono i disturbi somatici e psicosomatici, e aiutano i disturbi emotivi e mentali. Regolarizzano i battiti del cuore e la pressione sanguigna, migliorano il funzionamento del sistema locomotore e rivitalizzano tutto il corpo.

posizione-yoga-asana

 Prevengono l’invecchiamento precoce e mantengono il corpo flessibile e forte. Le Asana fanno si che il corpo assuma posizioni che in altro modo non adotterebbe mai, influenzando tutto il corpo in maniera benefica. Ci sono numerose posizioni, dalla più semplice alla più complicata o difficile. Circa una trentina sono le posture base fondamentali, esistono un sacco di varianti che possono essere adattate alle esigenze di ogni persona. Nella maggior parte delle posizioni si esercitano contemporaneamente stretching e massaggi, ad esempio, le posizioni di flessione in avanti allungano tutti i muscoli posteriori del corpo ed esercitano un massaggio su tutti gli organi dell’addome, mentre le posizioni di piegatura all’indietro, allungano i muscoli anteriori esercitando un massaggio sulla zona renale. In definitiva le asana sono un beneficio per il corpo, la mente e lo spirito, e possono essere praticate da chiunque voglia avere cura totale della propria anima.  tipi-di-asana

Curarsi con lo yoga

Lo yoga non è solo una pratica per rilassare la mente e rendere il corpo più elastico e flessibile, lo yoga con una buona guida può essere utile anche nella cura di alcune patologie causate soprattutto da stress e cattiva percezione della vita.

Molto spesso le patologie che colpiscono il corpo sono solo una conseguenza di uno squilibrio tra forze negative e positive che interagiscono in maniera sbagliata con le forze cosmiche esterne. Per curare queste patologie dobbiamo riequilibrare queste energie, nel caso di un mal di testa alle volte la cura può anche essere quella di osservare il punto del dolore ed abbandonarsi ad esso. Vivere intensamente il proprio dolore può essere utile per eliminarlo, ma anche la concentrazione e l’esecuzione di alcune tecniche di respirazione possono contribuire alla cura. Spesso il mal di testa è solo un sintomo di una situazione di stress, o di un malessere psicologico che ci affligge e sfoga la sua pressione attraverso il dolore al capo.

Per curare il mal di testa possiamo iniziare con una di queste tre tecniche di respirazione abbinate ad alcune semplici asana.

Respiro colorato

Seduti in una posizione comoda, busto eretto, inspiriamo in forma regolare visualizzando l’aria fresca che entra di un bel colore limpido e chiaro, mentre l’aria tiepida che esce durante l’espirazione di un colore scuro ed opaco, come il dolore che sentiamo, quasi ad espellere insieme al respiro anche la sofferenza. Ripetiamo per 2 min.

Chandra Pranayama

E’ il respiro della Luna, va eseguito con una pressione arteriosa alta, chiudiamo la narice destra e respiriamo in maniera regolare solo dalla sinistra, inspiriamo ed espiriamo per 3 sec. Ripetiamo per alcuni minuti.

Surya Pranayama

E’ il respiro del Sole, va eseguito con la pressione arteriosa bassa, chiudiamo la narice sinistra e respiriamo solo dalla destra, dopo l’inspirazione tratteniamo il respiro per 3 sec e poi torniamo ad espirare regolarmente.

Ora vediamo le asana associate alla cura di questo disturbo:

Sadhakasana 

con_generosit_8

Posizione dell’adepto, seduti sui talloni, portiamo le mani chiuse in pugno l’una sopra l’altra e ci pieghiamo in avanti sino ad appoggiare le mani al suolo con le braccia aperte e la fronte poggia sui pugni chiusi. Manteniamo la postura almeno 5 min con un respiro regolare e diaframmatico.

 Kakiniasana

Posizione del corvo femmina, seduti sui talloni si piega la schiena portando il vertice del capo a toccare il suolo e sollevando le gambe con le ginocchia che poggiano per terra e afferrando le caviglie. Teniamo la postura almeno 5 min, respiro, regolare.

 Kapalasana

Kakasana-i-benefici-della-posizione-del-corvo

Posizione sul cranio, portando il corpo capovolto l’afflusso di sangue andrà alla testa e otterremo un beneficio immediato. Si esegue seduti sui talloni, portiamo le mani a terra e il vertice del capo al suolo, solleviamo il bacino, distendiamo le gambe e a piccoli passi avviciniamo i piedi alle mani, finché arriviamo ad appoggiare le ginocchia sui gomiti. Se si riesce distendere le gambe in alto il beneficio sarà maggiore. Teniamo la postura pochi minuti, respiro regolare e calmo. Evitiamo quest’ asana con una pressione troppo alta o troppo bassa e in periodo mestruale.

Una pratica che va dai 30 ai 60 min dovrebbe essere sufficiente per curare il mal di testa e riportare il corpo al suo normale vigore.

PPM

STUDIO YOGA PILATES

Corso Tassoni 25, TORINO
Corso Orbassano 191/1, TORINO
Via Guarini 4, TORINO

Tel e Cell

011.068.66.62 – 349.236.48.70
011.536.44.66 – 324.7726813
011.19705609 - 3711812414

Mail

info@yogapilates.it
ИТ новости