• prova_slide2

  • prova_slide2

  • LEZIONI MINIGRUPPO PILATES
  • LEZIONI CON I GRANDI MACCHINARI (REFORMER, CADILLAC, CHAIR, BARREL, SPRINGWALL)

Posts Taggati ‘hatha yoga torino’

L’importanza del Saluto al Sole

  Quante volte ci svegliamo già stanchi? Sapete che per migliorare la nostra giornata basterebbe veramente poco? una sfida dalla durata di 10 minuti! Stiamo parlando del Saluto al Sole che oltre a ricaricarci a livello energetico, una sana pratica quotidiana, migliora sensibilmente e concretamente lo stato d’animo e a lungo andare anche lo stato di salute.

Non credete?

PROVIAMO!

Che cos’è il Saluto al Sole •

Il Saluto al Sole (anche chiamato Surya Namaskara) è una sequenza di posizioni eseguite coordinando movimento e respiro. La parola Surya Namaskar deriva dal sanscrito: Surya = “sole” Namaskara = “saluto” Il sole è sempre stato ritenuto una fonte, di crescita, fecondità, di saggezza e di conoscenza. Le asana (posizioni) della sequenza riproducono infatti, le fasi del sole dall’alba al tramonto. La pratica quotidiana permette una ricarica perchè, il corpo riesce a captare l’energia solare e a farla propria, risvegliando e riequilibrando il prana (energia vitale) in tutto l’organismo. In sintesi, una pratica quotidiana anche solo di 10 minuti:
  1. Sciogliere, energizzare e riattivare il corpo preparandolo allo stress della giornata.
  2. Se praticato in una condizione di profonda interiorizzazione, diviene una pratica di meditazione in movimento.
  3. È inoltre ideale anche come riscaldamento prima di qualsiasi attività sportiva perché va ad attivare il 90% del sistema muscolare.
La tecnica: Esistono diversi tipi di Surya Namaskara, ogni scuola di yoga lo interpreta in base al suo stile, qui ecco spiegato i breve il Surya Namaskara A.

0. Samasthiti

È una posizione neutra, di inizio, dove il corpo è allineato centralmente in un asse verticale. Espiriamo svuotando i polmoni, pronti ad iniziare la sequenza di posizioni. Chakra: Anahata (Chakra del cuore) Benefici: Stabilisce uno stato di concentrazione e di calma in preparazione alla pratica.

 

1. Urdvha Hastasana

Respiro: Inspiriamo e portiamo le braccia verso il cielo con le mani giunte, allungando bene la colonna vertebrale e cercando di non contrarre il collo. Chakra: Vishuddi (Chakra della gola) Benefici: Allungamento degli organi nella zona addominale, migliora la digestione. Tonifica i muscoli delle braccia e delle spalle.

 

2. Uttanasana

Respiro: Espiriamo e flettiamo il busto in avanti, mani a terra e gambe dritte o leggermente flesse (nel caso in cui non riuscissimo a toccare il suolo) Chakra: Swadhisthana (Chakra sacrale) Benefici: Utile per eliminare e prevenire disturbi dello stomaco o dell’addome. Migliora la circolazione e tonifica i nervi spinali.  

 

3. Ardha Uttanasana

Respiro: Inspirando portiamo lo sguardo in avanti con la schiena dritta, parallela al suolo. Chakra: Ajna (Chakra del terzo occhio) Benefici: Calma la mente e rilassa il corpo.  

 

4. Chaturanga Dandasana

Questa asana è anche chiamata posizione del bastone poiché tutti i muscoli sono contratti in modo tale che il corpo sia dritto e parallelo con il terreno.È fondamentale in questa posizione mantenere il bacino in asse con il tronco e contrarre saldamente l’addome È possibile entrare nella posizione in 2 modi: Con un passo all’indietro, un piede alla volta; con un jump back. Respiro: Espiriamo e pieghiamo i gomiti cercando di mantenerli chiusi vicino al tronco e portiamo il petto verso la terra senza toccare il tappetino. Chakra: Manipura (Chakra del plesso solare o dell’ombelico) Benefici: Rinforza i muscoli delle gambe e delle braccia e la zona addominale.  

 

5. Urdvha Mukha Svanasana

Respiro: Ispiriamo e distediamo le braccia e solleviamo il busto, le mani devono essere posizionate in linea con le spalle, apriamo il petto e portiamo la testa leggermente all’indietro rivolgendo lo sguardo verso l’alto, le gambe rimarranno parallele al pavimento. Chakra: Anahata (Chakra del cuore) e Vishuddhi (Chakra della gola) Benefici: Allungamento dei muscoli della zona toracica e addominale, flessibilità della spina dorsale, rinforza i muscoli delle braccia.  

 

6. Adho Mukha Svanasana

Respiro: Espiriamo e solleviamo le ginocchia portando il bacino verso l’alto e allunghiamo i talloni verso terra. È fondamentale in questa posizione che la spina dorsale sia ben allungata, quindi è necessario premere bene i palmi a terra così che le braccia siano ben dritte e le spalle lontane dalle orecchie. Le gambe a loro volta possono essere, a seconda della struttura fisica, dritte con i talloni che toccano a terra o leggermente flesse. Mantenere la posizione per cinque respiri. Chakra: Vishuddi (Chakra della gola) Benefici: Rinforza nervi e muscoli di gambe e braccia. Flessibilità della colonna vertebrale.  

 

7. Ardha Uttanasana

Respiro:Inspiriamo e torniamo in Ardha Uttanasana, è possibile entrare in questa posizione in due modi: Con un passo all’indietro, un piede alla volta; con un jump back. espirando guardiamo le ginocchia, espirando sguardo avanti e schiena parallela al suolo? Chakra: Ajna (Chakra del terzo occhio) Benefici: Calma la mente e rilassa il corpo.  

 

8. Uttanasana

Respiro:Espiriamo e avviciniamo la testa alle gambe, che possono essere dritte o leggermente flesse con le mani che toccano a terra. Chakra: Swadhisthana (Chakra sacrale) Benefici: Utile per eliminare e prevenire disturbi dello stomaco o dell’addome. Migliora la circolazione e tonifica i nervi spinali  

 

9. Urdvha Hastasana

Respiro: Inspiriamo e solleviamo le braccia verso il cielo con le mani giunte, inarcando leggermente la schiena. Chakra: Vishuddi (Chakra della gola) Benefici: Allungamento degli organi nella zona addominale, migliorando la digestione. Tonifica i muscoli delle braccia e delle spalle.  

 

10. Samasthiti

Respiro: Espiriamo e torniamo nella posizione neutra di Samasthiti. Chakra: Anahata (Chakra del cuore) Benefici: Stabilisce uno stato di concentrazione e di calma in preparazione alla pratica.  

 

Consigli:

Non avere fretta: non pretendere di eseguire tutta la serie alla perfezione da subito. Per prima cosa prenditi il tempo per migliorare ogni singola asana, poi il loro ordine e le transizioni dall’una all’altra. Solo in seguito associa la respirazione corretta per ogni movimento.

E’ normale essere rigidi: questa sequenza consiste in una vasta gamma di movimenti e allungamenti di diverse fasce muscolari. Non allarmarti o sforzarti troppo quindi se all’inizio non riesci ad eseguire ogni movimento in profondità, ma goditi l’allungamento fino a dove riesci ad arrivare. All’inizio mantieni ogni posizione per 3-5 secondi e se necessario fletti i muscoli se li senti troppo stirati. Continua a eseguire il Saluto al sole e vedrai che con l’esercizio costante i tuoi muscoli e le articolazioni diventeranno progressivamente più flessibili e ti permetteranno di eseguire con maggior armonia, come in una danza, le transizioni da una posizione all’altra.

Seminario Di Approfondimento Yoga – Surya Namaskara

Sabato 20 Febbraio 2016

h. 11,00 – 12,30

Presso lo Studio Yoga Pilates di corso Tassoni 25

 

Un approfondimento sulla sequenza del Saluto al Sole, pratica di yoga molto antica, rituale alchemico-magico che riprende e riflette tutta la potenza e l’energia del sole.

Tutto ciò che vive nasce nel Surya”, recitano i Veda, i testi più antichi dell’India.

Riproducendo le fasi del sole dall’alba al tramonto, attraverso le dodici posizioni invitiamo e captiamo tutta l’energia creatrice, raccogliendo il Prana, l’energia vitale, in tutto l’organismo, riequilibrandolo.

E’ dunque un rituale che consente ad ogni individuo di ottenere uno stato completo di benessere accumulando energia.

Durante l’incontro andremo ad analizzare le asana, posizioni, facendo particolare attenzione alla giusta respirazione.

Si andrà inoltre ad approfondire i molteplici benefici che porta la pratica di questa sequenza.

Se vi appassionerete a questa pratica le cose cambieranno in voi ed intorno a voi.

Sentirete e sperimenterete dentro voi stessi la vibrante energia della creazione.

 

Quota sociale di partecipazione: 20€ soci iscritti, 25 € esterni, teacher 35€

Importante:
Per partecipare è necessaria la prenotazione poichè l’incontro è a numero chiuso.
Per info e prenotazioni:
tel 0110686662 – 0115364466
Orario segreteria: dal lun al ven dalle 16.00 alle 20.00

Seminario Yoga Indonesiano 7 Marzo -Lo yoga dei/lle Guerrieri/e-

yoga indo yoga satria yoga silat

SEMINARIO YOGA INDONESIANO

7 MARZO – ORE 10:00-12:00

STUDIO YOGA- PILATES   CORSO TASSONI 25

PREZZO: 15€ SOCI, 20€ NON SOCI

LA PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA.

 

Lo Yoga Indonesiano, anche conosciuto come Kshatriya Yoga, (Kshatriya=Guerriero) o Silat Yoga, (dal nome dell’arte marziale da cui deriva, il Silat) è un metodo di lavoro interno molto antico, che prende origine dalle arti marziali  filippino-indonesiane. 

Tradizionalmente nelle scuole di Arti Marziali non veniva separata la parte tecnica marziale dalla parte del lavoro interno che aggiungeva vitalità e sentimento alla parte marziale, rendendola un’ arte esoterica.

Le caratteristiche principali di questo metodo sono la dinamicità, la fluidità di movimento e il ritmo.

Si inizia con l’ apprendere le posture che si ispirano al modo di muoversi e combattere degli animali (coccodrillo, serpente, tigre, bufalo ecc.) e per tale motivo è anche chiamato Kshatriya yoga, ossia yoga guerriero.

Le posture si eseguono in piedi, a mezza altezza e al suolo, lavorando sulla capacità di creare una tensione interna, come se ci stirassimo, ed  essere in grado di mantenere tale tensione nel passaggio da una  postura all’altra, quindi in movimento, rendendo  la tensione dinamica.

La tensione dinamica permette di creare un massaggio interno che  va ad agire sui muscoli, sui tendini e sui meridiani del nostro corpo fisico ed energetico.

Tutti i movimenti dello yoga indonesiano partono dal bacino, utilizzando quindi primo e secondo chakra, e sono eseguiti senza contrazione muscolare, sfruttando il peso e la cinetica del movimento per creare  un’onda interna  che permette il collegamento tra corpo fisico e corpo energetico.

La pratica  dello yoga indonesiano  permette di  riequilibrare il sistema energetico, migliora la respirazione, potenzia il corpo, migliora la concentrazione e permette di riappropiarsi delle  capacità  di movimento del proprio corpo, migliorandone resistenza, elasticità e morbidezza.

La pratica  viene svolta singolarmente, in coppia  e con l’utilizzo di alcuni attrezzi (palla grande, palla medica, cerchio, corda ecc) è dunque uno stile di yoga adatto anche a chi pratica il pilates e vuole migliorare la propria forma fisica e curare il corpo. Ma anche adatto a chi ama lo yoga tradizionale o dinamico poiché lavora sia sul corpo in maniera armonica, sia sulla mente che sulla propria consapevolezza interiore.

Saluto al Sole Rituale di armonia che carica di energia e tonifica il corpo e lo spirito

Saluto al Sole Rituale di armonia che carica di energia e tonifica il corpo e lo spirito

Surya Namaskara, nome in sanscrito del Saluto al Sole, è il saluto tradizionale che i guerrieri indiani eseguono, ancora oggi, al mattino, per propiziarsi la benevolenza e ottenere i benefici del Dio Sole. Si narra che fu il maestro Drona ad insegnare questo rituale ai figli del Re Dritarastra e del fratello Pandu, mentre li istruiva all’arte e alla sapienza della guerra. Il Saluto al Sole, che è una pratica da eseguire con costanza giornalmente, aiuta il corpo a ritrovare l’energia solare nascosta in noi e all’ unione di questa energia con il Sole. Surya Namaskara può essere eseguito al mattino per caricarsi di energia e affrontare al meglio la giornata, mentre eseguito la sera prima di andare a letto, concilia il sonno, è un ottimo esercizio per tonificare i muscoli, elasticizzare lo scheletro, mantenere la buona salute e rafforzare la capacità respiratoria. Il luogo ideale per eseguire il Saluto al Sole è all’aria aperta o in riva al mare, ma in realtà qualunque luogo tranquillo e areato può essere idoneo per l’esecuzione del saluto e beneficiare dei suoi effetti. Surya Namaskara non comporta controindicazioni, può essere eseguito da chiunque anche durante i periodi mestruali e nei primi mesi della gravidanza, (al secondo e terzo trimestre si sostituirà la fase che porta il corpo al suolo in posizione prona con una distensione sospesa tra mani e piedi). Inoltre Surya Namaskara può essere accompagnato da particolari mantra che richiamano le qualità del sole. Il Saluto al Sole è composto da sei posizioni yoga, ognuna da ripetere due volte, tutti i movimenti eseguiti durante il saluto esercitano un costante massaggio degli organi interni, le sei posizioni si eseguono in sequenza, guidate da un respiro calmo e profondo. Si parte da una posizione in piedi, si scende gradualmente e poi si risale di nuovo in posizione eretta, stimolando durante l’esecuzione tutti i punti energetici, Chakra, e i gli elementi corrispondenti: acqua, aria, terra, fuoco e etere. 1. In piedi il corpo allineato, svuotare i polmoni ed espirare, piedi uniti e mani congiunte palmo contro palmo. 2. Inspirare, sollevare le braccia e inarcare leggermente la schiena all’indietro in posizione della mezza luna. 3. Espirare profondamente e flettere il busto in avanti appoggiando le mani per terra ai lati dei piedi. 4. Inspirare e portare indietro la gamba sinistra, poggiando le mani al suolo e il ginocchio a terra, inarcare il busto, sguardo verso il cielo. 5. Portare il piede destro vicino al sinistro, distendere le gambe, formando un angolo acuto con la schiena e spingere i talloni verso il basso nella posizione della piramide. 6-7. Espirare e flettere le ginocchia al suolo, spingere in alto il bacino e dopo aver sfiorato terra, scivolare in posizione prona e poi risalire gradatamente nella posizione del cobra. Busto inarcato, capo verso l’alto. 8. Tornare nella posizione della piramide. 9. Inspirando portare il piede sinistro tra le mani, ginocchio a terra e ripetere la posizione quattro. 10. Espirando unire i piedi, distendere le gambe appoggiando le mani per terra ai lati dei piedi. 11. Inspirando sollevare il busto e ripetere la posizione della mezza luna. 12. Espirando ritornare in posizione eretta e congiungere le mani in preghiera.

Seminario di Hatha Yoga: IL RISVEGLIO ENERGETICO Il potere di Svadhisthana 22 feb 2014

IL RISVEGLIO ENERGETICO Il potere di Svadhisthana SABATO 22 FEBBRAIO ore 11.00 – 12,30 Cso Orbassano 191/1 L’insegnante Laura terrà un seminario il giorno SABATO 22/02 ore 11.00 presso lo studio di C.so Orbassano 191/1 di Hatha Yoga approfondimento sul secondo Chakra. I costi del seminario sono: €20 per i soci (delle lezioni settimanali) €25 per i non soci €35 per teacher (anche se sono soci, teniamo a sottolineare che la priorità di questi seminari è data ai soci settimanali, non ai soci che si stanno formando con l’accademia Postural Pilates, che comunque possono essere inseriti nel caso ci sia disponibilità di posti. Loro hanno la possibilità di continuare il percorso formativo seguendo gli approfondimenti e i corsi di formazione Postural Pilates) Ai partecipanti viene rilasciata una mini dispensa per approfondire il seminario a casa Importante: Per partecipare al Seminario è necessaria la prenotazione e il pagamento anticipato, poichè il seminario è a numero chiuso Svadhisthana Significato del nome: luogo del sé. Colore: arancione Localizzazione: presso i genitali Temi emotivi correlati: relazioni personali e sociali, sessualità, gusto, dipendenze psicofisiche Simbolo Loto con sei petali, in cui è inscritta una falce di luna, simbolo dell’elemento acqua. Spesso vi è rappresentato un coccodrillo oppure il mostro marino Makara, veicolo di Varuna. Bija-Mantra Vam Animale Il coccodrillo, oppure il mostro marino Makara Dei correlati Visnu, Rakini Organi correlati Organi sessuali, lingua, mani Organo di senso Gusto Svadhisthana è un chakra dominante e ribelle. Le tentazioni sessuali, come quelle alimentari, sono una potente distrazioni per molte persone.

PPM

STUDIO YOGA PILATES

Via Guarini 4, TORINO
Corso Tassoni 25, TORINO
Corso Orbassano 191/1, TORINO

Tel e Cell

011.19705609 - 3711812414
011.068.66.62 – 349.236.48.70
011.536.44.66 – 324.7726813

Mail

lagrange@yogapilates.it
tassoni@yogapilates.it santarita@yogapilates.it
ИТ новости