• prova_slide2

  • prova_slide2

  • LEZIONI MINIGRUPPO PILATES
  • LEZIONI CON I GRANDI MACCHINARI (REFORMER, CADILLAC, CHAIR, BARREL, SPRINGWALL)

Posts Taggati ‘pratica yoga’

Per chi è indicato lo Yoga?

121elsa012 hombre-yoga

 

 

 

 

 

 

 

 

Possiamo affermarlo con certezza: lo Yoga è per tutti. Lo yoga non richiede attrezzature speciali, e tanto meno una grande infrastruttura. Per questo potete portarlo con voi ovunque. E ‘semplice e gratificante. E a differenza di molti esercizi che hanno un livello di esigenza che non si adattano a tutti gli stati fisici, si tratta di una pratica non competitiva e non violenta. Lo yoga è consapevole che ogni corpo è diverso ed è rispettoso di queste differenze.

Questi principi possono essere spiegati con la tradizione spirituale dello yoga.

Inoltre, nello yoga è fondamentale mantenere la consapevolezza in ogni movimento, e poiché esso è lento e controllato, il rischio di lesioni è minimo. Al contrario, uno dei principi delle asana è che devono essere confortevoli e stabili, non posizioni dolorose, come diceva il maestro Patanjali. E ‘normale che durante il primo tentativo proverete nuove sensazioni, perché non siete abituati a vedere il mondo da una tale varietà di prospettive e ad assumere con il corpo posture così inimmaginabili, ma vi renderete conto che la cosa migliore è che lo yoga è molto divertente.

Nella sua forma classica, questa disciplina è adatta a uomini e donne di ogni età e credenze. Anche se ha radici comuni con certe tradizioni spirituali, lo yoga è un metodo, non una religione. Ognuno si concentra sul proprio essere, senza confronti, e come unico scopo l’allineamento, la concentrazione, la respirazione e la posizione  adeguata.

Una posizione “ben fatta” non è perfetta o bella. Ognuno arriva dove può arrivare, a seconda della propria flessibilità, equilibrio e forza.

Successivamente vi renderete conto che alcune posizioni che sembrano difficili hanno bisogno di fiducia in voi stessi o di concentrazione, piuttosto che di forza fisica e che se c’è un posto dove si può essere autentici e dove tutti potranno imparare con pazienza e senza competizione è nelle accademie e scuole di yoga. Questi luoghi diventano anche di grande sostegno emotivo e spirituale per le persone nei momenti della loro vita, per esempio, quando si è nuovi in città.

Molti di noi aspirano a diventare sani e forti, e molti hanno sentito che ci sono tecniche per equilibrare la mente e vivere più felici, ma pochi decidono realmente di impararle e metterle in atto. 

Lasciate che lo yoga vi stimoli e vi aiuti a migliorare la vostra vita!

Namaste.

Yoga: consigli per una buona pratica

Yogis_in_Tree_Pose

Lo yoga è una pratica seria che deve essere fatta con costanza ed impegno, soprattutto è una pratica completa, che unisce alla cura del corpo, il miglioramento della respirazione e il benessere della mente. Praticando correttamente questa disciplina i benefici saranno duraturi nel tempo e anche la nostra quotidianità e tutto l’ambiente esterno ne godrà. Lo yoga può essere praticato ovunque e da chiunque prestando attenzione ai piccoli disturbi quali ernie o cervicali, possiamo praticarlo da soli o in gruppo, in un ambiente chiuso o all’aria aperta. L’avvicinamento all’esecuzione delle asana avviene in maniera graduale, ma se volessimo intensificare la pratica e renderla giornaliera, allora sarebbe bene rivolgersi ad un insegnante preparato in grado di guidarci.

Quando entriamo in una forma è importante, rilassare progressivamente tutti i muscoli coinvolti nell’asana, è importante non sforzare, né contrarre il corpo, ma attraverso l’attenzione al respiro, sciogliere tutte le tensioni che si avvertono e così eliminare eventuali fastidi o dolori.

Una buona pratica deriva anche da un’alimentazione corretta, sarebbe preferibile seguire una dieta vegetariana, evitare il consumo di alcolici e tabacco. Un’alimentazione sana aiuta la corretta distribuzione dell’energia nel corpo e soprattutto evita i blocchi energetici e l’insorgere di malattie, inoltre agevola e facilita la pratica meditativa. Non tutti però sono disposti a rinunciare alle proprie abitudini alimentari, in questo caso sarà bene farsi seguire da un insegnante che vi indichi quali esercizi sono utili a non danneggiare il vostro sistema endocrino.

 In generale per una buona pratica occorre:

  • Praticare sempre a digiuno o 3/4 ore dopo aver mangiato.

  • Purificare il proprio corpo prima della pratica, sia dal punto di vista intestinale che fisico, sarebbe bene fare una doccia o un mezzo bagno prima della lezione.

  • Eseguire una tecnica di Pranayama prima dell’esecuzione dalle asana.

  • Nel periodo mestruale le donne non possono eseguire alcuni tipi di posture.

  • Praticare in un luogo pulito, privo di polvere, fumo.

  • Non eseguire la pratica al sole diretto o nelle correnti d’aria.

  • Indossare indumenti comodi e dai colori tenui.

  • Praticare le asana su un tappetino o coperta che isoli dal pavimento.

  • Praticare le asana con il respiro libero.

  • Dopo le asana è utile un automassaggio.

  • Dopo l’automassaggio praticare lo yoga nidra, rilassamento.

  • Non bagnarsi per almeno 20 min dopo lo yoga, questo farebbe disperdere le energie accumulate durante la pratica e andrebbero persi i benefici ottenuti sul sistema endocrino.

  • Attendere almeno 30 min prima di magiare.

    Durante la pratica è bene:

  • Respirare sempre con il naso.

  • Prendersi del tempo per riposare tra una asana e l’altra.

  • Sincronizzare il respiro, inspirare quando si porta il corpo verso il basso, espirare quando si porta il corpo verso l’alto.

  • Non forzare mai il corpo oltre un certo limite, non bisogna provocarsi danno durante le asana.

  • Cercare sempre di compensare l’esecuzione delle posture.

Questi consigli possono aiutare a migliorare la pratica dello yoga e soprattutto evitare di incorrere in errori o provocarsi del danno. In generale è utile lasciarsi guidare dalle sensazioni che trasmette il proprio corpo, fare in modo che sia sempre il corpo che detta le regole nell’ esecuzione di una postura, e che sia l’asana che si adatta al corpo e non viceversa. Una corretta esecuzione della forma è importante e fondamentale, ma cerchiamo sempre di essere comodi nella pratica, per poter individuare come l’energia agisce in maniera sottile in noi. 

PPM

STUDI YOGA PILATES

Via Guarini 4, TORINO
Corso Tassoni 25, TORINO
Corso Orbassano 191/1, TORINO Via San Secondo 72, TORINO

Tel e Cell

011.19705609 - 3711812414
011.068.66.62 – 349.236.48.70
011.536.44.66 – 324.7726813

Mail

lagrange@yogapilates.it
tassoni@yogapilates.it santarita@yogapilates.it crocetta@yogapilates.it
ИТ новости