• prova_slide2

  • prova_slide2

  • LEZIONI MINIGRUPPO PILATES
  • LEZIONI CON I GRANDI MACCHINARI (REFORMER, CADILLAC, CHAIR, BARREL, SPRINGWALL)

Posts Taggati ‘yoga dinamico’

Conosci la rivoluzione dello Strala Yoga?

 

strala y.

E ‘noto come ‘yoga ribelle’, una fusione che mescola yoga, fitness e danza. Qui la dimensione spirituale viene messa in secondo piano per dare spazio al corpo che si muove al suono della musica più stimolante. Il suo creatore è l’ex modella e ballerina Tara Stiles di New York; che, da quando ha aperto il suo primo studio a Manhattan, è diventata una pioniera di questa disciplina, che ha migliaia di seguaci in tutto il mondo.

Da dove viene?

Mentre lavorava come modella, a Tara fu offerto di partecipare ad una serie di video didattici per praticare yoga in casa. Dopo il successo di questi video, Tara decide di adattare lo yoga tradizionale al suo modo di vivere l’ esercizio che si collega con la sua formazione come ballerina.

La differenza principale con lo yoga tradizionale è che lo Strala Yoga è puramente fisico e non esiste una connessione spirituale aldi là del raggiungimento del benessere fisico e mentale come in qualsiasi attività sportiva. E ‘il movimento e la libertà inconfronto alla calma e alla meditazione. Oggi i suoi video accumulano milioni di visualizzazioni sui social network e il suo modo di sentire lo yoga è diventato virale.

Come si pratica?

Le lezioni trascorrono con una costante: fare ciò che si sente. Non pensare, o competere o cercare di migliorare se stessi in ogni postura, la chiave è quella di rilassarsi e lasciar fluire. Le posture o ‘asana’ sono di breve durata e molto complesse. Il corpo viene mantenuto in movimento per tutta la classe senza rimanere più di un paio di secondi in ciascuna delle posizioni. E ‘perfetto per gli amanti di esercizi di tonificazione proprio dello yoga e del pilates e, in generale, del fitness.

Inoltre si svolge in diverse modalità: forza(per aumentare la forza e la flessibilità); relax (per allentare la tensione nel corpo); energizzare (per aumentare l’energia del corpo); nozioni di base (classe Strala con movimenti semplici ma impegnativi); dolce (per trovare la calma); nucleo (massime prestazioni, in 30 minuti rafforza tutto il nucleo centrale del corpo).

Quali sono i vantaggi?

Attraverso queste sequenze di movimenti fluidi si rafforza il corpo, si connetta con la mente, ci si libera dallo stress e in generale ci aiuta a sentici meglio. Viene svolto un grande lavoro muscolare pertanto tutto il corpo viene tonificato. Inoltre, essendo una lezione molto dinamica si bruciano molte più calorie che durante una lezione di yoga tradizionale.

Il Buongiorno si vede dallo Yoga Dinamico

Perchè lo Yoga dinamico?

Siamo i primi a Torino a proporre la Pratica di Yoga Dinamico come nella vera tradizione indiana, al primo mattino (in reatà la tradizione la vorrebbe prima dell’alba, ma possiamo accontentarci :) ), prima di iniziare il lavoro o semplicemente la giornata.
Il corso comprende pratiche dinamiche e energizzanti estremamente adatte al mattino presto in cui sperimentare dinamicità e fluidità. Una pratica divertente che dona al corpo armonia, tonicità e forza.

La pratica di Yoga Dinamico è energica, dove i movimenti fluiscono guidati dalla respirazione Ujjayi (particolare respirazione) che aumenta la temperatura corporea ed induce alla concentrazione, per poi favorire il rilassamento e la meditazione. Il kramaji o sequenza varia da una pratica all’altra, servendosi di diverse asana (figure dello Yoga) per ottenere un beneficio integrale a livello fisico, mentale ed emozionale.

Com’è strutturata la lezione:

La lezione ha una durata approssimativa di un’ora e un quarto ed è composta di tre parti:
– Riscaldamento progressivo ed introduzione alla respirazione Ujjayi
– Serie di saluti al sole che servono a riscaldare l’organismo ed a potenziare gli arti superiori (img saluto)


Si continua con posizioni di equilibrio per rilassare il sistema nervoso e per dare stabilità agli arti inferiori.
– Posizione di flessione ed estensione del busto verso le gambe per un allungamento della catena anteriore e posteriore (schiena, glutei, polpacci, ischio crurali, cavo popliteo)
– Posizioni invertite o capovolte rivestono una grande importanza nella pratica dello yoga: innanzitutto permettono di invertire l’azione della gravità sul nostro intero organismo, favorendo il ritorno venoso ed eliminando i ristagni nelle gambe e negli organi addominali ed apportando un ricco afflusso di sangue ossigenato al cervello
– Parte statica e rilassamento finale

Benefici fisici
La pratica si evolve adattandosi ai giorni nostri, ed apporta tangibili benefici sul piano fisico e mentale: stimola il sistema ormonale, aiuta alla circolazione, rinforza la salute, favorisce l’eliminazione di tossine, diminuisce l’ansietà. Aumenta l’energia generale, la capacità di concentrazione ed il controllo dello stress. Risveglia la conoscenza del proprio corpo e genera uno stato di felicità e tranquillità simultanea.


A chi è indicato:

E’ una pratica piuttosto energica, in genere può essere praticata da tutti, a meno che non si è troppo avanti con l’età, o non si hanno patologie particolari.
– Lavoratori (impiegati, liberi professionisti, insegnanti, commercianti ecc.) che vogliono cominciare bene la giornata (questo per la lezione del mattino alle ore 7.00) per poter affrontare meglio gli impegni lavorativi e coordinare meglio le attività cerebrali in funzione di maggiore efficienza, preservandosi però dagli stress quotidiani.
– Studenti che si preparano alla giornata universitaria (la lezione del mattino alle 7.00) o ai periodi di pre-esami universitari che necessitano di energia, lucidità mentale e capacità di apprensione veloce

 

Seminario Yoga Indonesiano 7 Marzo -Lo yoga dei/lle Guerrieri/e-

yoga indo yoga satria yoga silat

SEMINARIO YOGA INDONESIANO

7 MARZO – ORE 10:00-12:00

STUDIO YOGA- PILATES   CORSO TASSONI 25

PREZZO: 15€ SOCI, 20€ NON SOCI

LA PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA.

 

Lo Yoga Indonesiano, anche conosciuto come Kshatriya Yoga, (Kshatriya=Guerriero) o Silat Yoga, (dal nome dell’arte marziale da cui deriva, il Silat) è un metodo di lavoro interno molto antico, che prende origine dalle arti marziali  filippino-indonesiane. 

Tradizionalmente nelle scuole di Arti Marziali non veniva separata la parte tecnica marziale dalla parte del lavoro interno che aggiungeva vitalità e sentimento alla parte marziale, rendendola un’ arte esoterica.

Le caratteristiche principali di questo metodo sono la dinamicità, la fluidità di movimento e il ritmo.

Si inizia con l’ apprendere le posture che si ispirano al modo di muoversi e combattere degli animali (coccodrillo, serpente, tigre, bufalo ecc.) e per tale motivo è anche chiamato Kshatriya yoga, ossia yoga guerriero.

Le posture si eseguono in piedi, a mezza altezza e al suolo, lavorando sulla capacità di creare una tensione interna, come se ci stirassimo, ed  essere in grado di mantenere tale tensione nel passaggio da una  postura all’altra, quindi in movimento, rendendo  la tensione dinamica.

La tensione dinamica permette di creare un massaggio interno che  va ad agire sui muscoli, sui tendini e sui meridiani del nostro corpo fisico ed energetico.

Tutti i movimenti dello yoga indonesiano partono dal bacino, utilizzando quindi primo e secondo chakra, e sono eseguiti senza contrazione muscolare, sfruttando il peso e la cinetica del movimento per creare  un’onda interna  che permette il collegamento tra corpo fisico e corpo energetico.

La pratica  dello yoga indonesiano  permette di  riequilibrare il sistema energetico, migliora la respirazione, potenzia il corpo, migliora la concentrazione e permette di riappropiarsi delle  capacità  di movimento del proprio corpo, migliorandone resistenza, elasticità e morbidezza.

La pratica  viene svolta singolarmente, in coppia  e con l’utilizzo di alcuni attrezzi (palla grande, palla medica, cerchio, corda ecc) è dunque uno stile di yoga adatto anche a chi pratica il pilates e vuole migliorare la propria forma fisica e curare il corpo. Ma anche adatto a chi ama lo yoga tradizionale o dinamico poiché lavora sia sul corpo in maniera armonica, sia sulla mente che sulla propria consapevolezza interiore.

Focalizziamo tre stili di Yoga: Dinamico/Integrale/per Bambini

Yoga Dinamico (Ashtanga Yoga)

sun-salutations-3

L’Ashtanga Yoga è una pratica leggendaria di Raja Yoga Dinamico trasmesso da Sri K. Pattabhi Jois. Il Raja Yoga cerca di concentrarsi sulla mente per raggiungere uno stato di armonia. Nell’ Ashtanga, impariamo a concentrarci sulla nostra mente attraverso l’uso  del corpo (posture yoga, respirazione con suoni (Ujjayi Uranayama), diversi punti di vista (Dristi) e chiusure fisiologiche (Bhandas). Si passa dalla parte più materiale e fisica, il corpo, al più sottile e intangibile, la mente.  

La pratica dell’ Ashtanga Yoga aiuta a pulire e purificare tutto il nostro corpo, aiuta ad eliminare sia la tensione fisica che emotiva e ci avvicina a quello stato di purezza iniziale della nostra vita. Quando togliamo il velo che ricopre la nostra mente, siamo liberi e leggeri, la vita ci sorride e noi alla vita.

Nell’ Ashtanga si suda! Si genera calore interno, si ravviva la fiamma e questo solo può accadere attraverso la respirazione e le posture. Permettiamo al nostro corpo di purificarsi dall’interno verso l’esterno.
Il metodo Ashtanga Vinyasa Yoga è diviso in tre serie: Prima, Intermedia e Avanzata A, B, C e D
Prima serie, Chitsa Yoga (Yoga Terapia), assesta, riduce le tossine e purifica gli organi interni.
La Intermedia, Nadhi Sodhana, purifica il sistema nervoso.
L’ Advanzata, Stira Bahija, sviluppa forza e stabilità.
Le lezioni sono strutturate in modo che ogni studente comprenda la corretta sequenza delle posture e la respirazione, regolando il ritmo autonomamente per avanzare gradualmente nella pratica.

Yoga Integrale

timthumb

Lo Yoga Integrale è uno stile di yoga considerato come la sintesi dell’ Hatha Yoga, ( yoga delle posizioni) del Raja Yoga, (yoga della mente e della meditazione) e del Tantra Yoga, (per la piena espansione della nostra coscienza).

Fornisce pertanto conoscenze e metodologie dal punto di vista della conoscenza fisica del proprio corpo, ma anche dal punto di vista mentale, emotivo ed energetico.

Lo yoga integrale ci fornisce gli strumenti per vivere la vita in maniera intensa e andare al di là della concezione dualistica della vita che ci porta a separare l’ ordinario dallo straordinario, il lavoro dal riposo, lo spirito dalla materia…. Con lo yoga integrale uniamo il tutto prendendo consapevolezza di sé, e del momento presente, benessere e padronanza.

Lo yoga integrale è uno yoga dolce, nel quale si ricerca la coscienza corporale, mentale ed emozionale che si nasconde dietro ad ogni posizione o tecnica di respirazione e meditazione.

Con lo yoga integrale puntiamo a non fuggire dalla realtà ma a possederla.

Yoga per i Bambini

yoga-para-ninos 

La pratica dello yoga è ideale per i bambini, perché li aiuta a sviluppare concentrazione, stabilità fisica e mentale mentre si divertono. Lo yoga è uno strumento importante per canalizzare la mente e le emozioni, riducendo lo stress dovuto a situazioni della vita quotidiana quali la scuola, lo studio, i compiti in classe.

Durante le lezioni i bambini si sentono liberi e senza blocchi, imparano una disciplina divertendosi, inoltre lo yoga dona ai bambini equilibrio e armonia costituendo una buona base per fare in modo che in futuro i bambini possano godere di una vita adulta sana e felice.

Lo yoga è utile sia per i bambini irrequieti o attivi che  per i timidi o vergognosi, lo yoga aiuta a incanalare la loro energia e riaffermare la loro autostima. Aiuterà il più attivo a rilassarsi e concentrarsi di più e i bambini silenziosi a perdere la loro paura degli altri ed essere aperti al mondo che li circonda.

Di conseguenza, a seconda del temperamento di ogni bambino si pianificano in maniera specifica le lezioni di yoga.

L’importanza della ripetizione nella pratica dello yoga

Nello yoga è molto importante la ripetizione, poter eseguire correttamente un’ asana, sentirla, controllarla, attuare correttamente con la respirazione, passa anche e soprattutto attraverso la ripetizione.

Esistono due tipi di ripetizioni, nello yoga dinamico vi è una ripetizione di sequenze, l’armonia e la fluidità con cui vengono eseguite fanno sì che l’allievo entri coscientemente nella ripetizione e sperimenti i benefici della pratica.

solebigok

Mentre nello yoga più classico, una stessa postura statica può essere ripetuta due o anche tre volte, all’interno della stessa lezione, per fare in modo che l’allievo possa concentrarsi, entrando maggiormente nella postura, sentendo come il proprio corpo lavora, reagisce e trasmette sensazioni in maniera ogni volta differente ripetizione dopo ripetizione.

La ripetizione nello yoga aiuta anche a migliorare la respirazione, superare i propri limiti fisici e mentali, aiuta a memorizzare le asana ma soprattutto fa in modo che il praticante possa rendere personale la postura, adattarla a se stesso, alle proprie esigenze, al proprio corpo, preservando in ogni caso la correttezza dell’esecuzione.

Alla ripetizione corporale è utile abbinare anche un lavoro di visualizzazione dell’ asana, tante volte quante sono le asana, aumenta il ricordo della postura e ci aiuta ad assorbirne tutta la potenza e l’energia che vengono sprigionate durante l’esecuzione di quella determinata forma.

corsi-meditazione_O2 Queste visualizzazioni sono anche alla base di alcune tecniche di meditazione che fanno perno sull’iterazione per acquietare la mente e portarla in uno stato di maggiore consapevolezza per liberarla dalla spazzatura di pensieri che ci attraversa costantemente. Per una pratica completa dello yoga possiamo affermare che all’iterazione delle asana, delle visualizzazioni e della meditazione è necessario affiancare la pratica della ripetizione dei suoni, dei mantra, frasi o sillabe che ripetute costantemente sprigionano un’enorme potere in grado di metterci in connessione con la parte più nascosta di noi stessi, il luogo in cui risiede il Divino. Solo in questo modo potremo godere dei benefici della pratica e raggiungere quell’unione tra mente, spirito e corpo di cui tanto si parla nello yoga. meditazione spiritualità

Yoga Dinamico al Mattino a Torino

Perchè lo Yoga dinamico? yoga_dinamico_a_torinoSiamo i primi a Torino a proporre la Pratica di Yoga Dinamico come nella vera tradizione indiana, al primo mattino (in reatà la tradizione la vorrebbe prima dell’alba, ma possiamo accontentarci :) ), prima di iniziare il lavoro o semplicemente la giornata. Molto indicato a tutti i lavoratori e soprattutto agli Studenti universitari che necessitano di lucidità ed apprendimento mentale (vedi Pacchetto Universitario Yoga pre-esame “PYU”), la pratica di Yoga dinamico, dona elasticità e forza fisica, attraverso la respirazione avviene una forte ossigenazione e la depurazione dalle tossine (fisiche e mentali) che ci offuscano i pensieri, oltre ad avere una forte azione di massaggio degli organi interni (nelle tradizioni orientali l’intestino ad esempio viene considerato alla stregua del nostro cervello, le prime azioni partono da li, a tal proposito è parecchi anni che si è scoperta l’esistenza di cellule neuronali nella regione dell’intestino leggi articolo). Raccogliendo dalla disciplina dell’Asthanga Viniasa Yoga sviluppiamo una rielaborazione accessibile a tutti di Yoga Dinamico per dare una sferzata di energia e rimettere in moto i processi fisiologici importanti per un buon inizio giornata, provare per credere ;) La lezione inizia alle ore 7.00 del mattino con entrata libero fino alle ore otto del mattino, (praticherete per un ora in base al vostro ingresso) la lezione si svilupperà con la pratica del saluto al sole SURYANAMASKARA, pratica di eccellenza per la purificazione del corpo e per aumentare l’elasticità muscolare, successivamente si procederà con un ciclo di asana o posizioni fisiche per lavorare con tutto il corpo in armonia con la respirazione (Viniasa) A chi è indicato: - E’ una pratica piuttosto energica, in genere può essere praticata da tutti, a meno che non si è troppo avanti con l’età, o non si hanno patologie particolari. - Lavoratori (impiegati, liberi professionisti, insegnanti, commercianti ecc.) che vogliono cominciare bene la giornata (questo per la lezione del mattino alle ore 7.00) per poter affrontare meglio gli impegni lavorativi e coordinare meglio le attività cerebrali in funzione di maggiore efficienza, preservandosi però dagli stress quotidiani. - Studenti che si preparano alla giornata universitaria (la lezione del mattino alle 7.00) o ai periodi di pre-esami universitari che necessitano di energia, lucidità mentale e capacità di apprensione veloce ( vedi Pacchetto Universitario Yoga pre-esame “PYU”) ORARI OPZIONABILI:
Orario Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì
7.00-8.00 Yoga dinamico Yoga dinamico
19.45-21.00 Yoga dinamico Yoga dinamico

NUOVE LEZIONI DI YOGA DINAMICO 2007/2008

La pratica unisce le asana (posizioni) dello yoga alla dinamicità del corpo e del movimento in relazione al fluire del proprio respiro, costruendo lezione dopo lezione quasi una coreografia. Praticando, riuscirete a rilassarvi proprio mentre state attivando tutto il vostro corpo, utilizzando metodi diversi di concentrazione, tecniche di respirazione ed esercizi di movimento, eseguiti in modo preciso. Imparerete a prendere coscienza del vostro corpo, godendo di maggiori tranquillità e libertà di movimento in ogni momento della vita quotidiana: al lavoro, a casa o mentre state praticando dello sport.
Il CORSO DI YOGA DINAMICO stagione 2007/2008 è attivo: LUNEDI’ e MERCOLEDI’ dalle 19.15 alle 20.15 – VENERDI’ dalle 20.00 alle 21.00 LUNEDI’ e MERCOLEDI’ dalle 07.00 alle 8.00

PPM

STUDIO YOGA PILATES

Corso Tassoni 25, TORINO
Corso Orbassano 191/1, TORINO
Via Guarini 4, TORINO

Tel e Cell

011.068.66.62 – 349.236.48.70
011.536.44.66 – 324.7726813
011.19705609 - 3711812414

Mail

info@yogapilates.it
ИТ новости