• prova_slide2

  • prova_slide2

  • LEZIONI MINIGRUPPO PILATES
  • LEZIONI CON I GRANDI MACCHINARI (REFORMER, CADILLAC, CHAIR, BARREL, SPRINGWALL)

Posts Taggati ‘alimentazione sana’

Digiuno post-feste per depurare il corpo

 

 dogiuno_natale

Il digiuno salutare consiste nell’ astinenza da cibo solido per un breve periodo di tempo. Questa pulizia ci aiuta a liberarci delle tossine e sostanze chimiche che possono risiedere nel nostro interiore, oltre ad essere un momento di riflessione interna e di meditazione inestimabile.

In questi giorni di feste, arriva uno dei momenti migliori per ricordarci delle persone a noi care, vicine e lontane che, chissà, non hanno molti mezzi o agi come noi.

digiuno_post_natale

Pochi giorni per nutrire l’anima e nutrirci di alimenti non solidi come succhi di frutta naturali o frullati ricchi di vitamine, aminoacidi e altri componenti necessari per mantenere i nostri livelli di energia.

Tra i principi ayurvedici seguiti dalla filosofia dello yoga, il Digiuno intermittente è di grande importanza, sempre con un controllo delle caratteristiche di ogni singolo e cercando il momento giusto, un momento in cui possiamo abbassare i livelli di attività nella nostra vita.

tisana-depurativa-fegato_NG1

L’organo che maggiormente risente dell’eccesso di grassi e zuccheri offerti da panettoni e pandori è il fegato. Per depurarlo consigliamo una tisana a base di piante officinali ad azione carminativa, capaci cioè di favorire l’espulsione di gas dallo stomaco e dall’ intestino e a base di piante con proprietà coleretiche, in grado di favorire la produzione della bile e il suo deflusso verso l’intestino migliorando quindi la digestione. Gli ingredienti di questa tisana depurativa per il fegato sono i seguenti:
Cumino (frutti): 10 g
Curcuma (radice): 20 g
Tarassaco (erba): 30 g
Cardo mariano (semi): 20 g
Menta (foglie): 20 g
Preparazione:Portare ad ebollizione l’acqua in un pentolino. Versare le erbe, tenerle in infusione per 3 min e dare una breve fiammata. Filtrare, far raffreddare e consumare la tisana.
Assumere da una a tre tazze di tisana per il fegato al giorno.

meditazione (1)

La stagione natalizia è di solito un periodo di eccessi, la pulizia prima o dopo questo periodo può essere molto ben accolta dal nostro corpo. In aggiunta, decidere di lasciare da parte gli eccessi e cercare un significato più spirituale di queste feste può essere un ottimo inizio di anno per tutti.

Cinque esercizi per restare in forma fisica durante & dopo le feste

Sappiamo tutti che il Natale è un momento per godersi la famiglia, viaggiare e mangiare. Tuttavia, è spesso difficile mantenere il peso durante le vacanze, quindi vi diamo 5 tipi di semplici esercizi che è possibile eseguire dopo il periodo natalizio per ritrovare la forma, sgonfiarsi e ricominciare a muoversi, ovunque voi siate.
 

1.Salire le scale

ginnastica-scale

Questo dicembre su e giù per le scale anziché l’ascensore. Ciò vale non solo a casa, fatelo per andare in ufficio, al supermercato o in qualsiasi altro luogo. Questo piccolo cambiamento di abitudine può fare ridurre un pò di calorie che saranno di beneficio per concedersi qualche piccolo dolce sfizio.
 

2. Bere tè

Ragazza-beve-tè_650x435

Invece di ordinare un doppio espresso per agitare il vostro corpo, provate a digiuno a bere un po’ di tè rosso. Questo ha la capacità di eliminare le tossine dal corpo, inoltre pulirà il vostro intestino al mattino permettendovi di avere una migliore digestione delle possibili leccornie di Natale che saranno sicuramente una tentazione a tavola.
 

3. Piegamenti sulle braccia

FLESSIONI+PERFETTE+2

Il peso corporeo è sufficiente per dare forma e tono alle braccia, e modellare un addome perfetto come lo desiderate. Fate 4 serie da 20 flessioni ogni giorno dopo una serie di stiramenti e vi sentirete più leggeri e meno inclini ad una colazione abbondante.
 

4. Fare Yoga

Casa_yoga_

Lo yoga è un esercizio eccellente che non richiede attrezzature per essere praticato. Se le lezioni sono state sospese per il periodo natalizio,  allungate i muscoli con posizioni semplici che daranno equilibrio e benessere al  corpo e alla mente, in momenti in cui lo stress per le feste può essere un detonatore per il malessere. Se lo si fa al mattino, si attiverà il sistema cardiovascolare e si ridurranno le probabilità di un attacco di cuore inaspettato.
 

5. Camminare

camminare

Gli acquisti di emergenza non sono facili. Mettete un paio di scarpe sportive e approfittate di questa stagione per percorrere ogni reparto del centro commerciale e  trovare i migliori sconti. Camminare a passo veloce e costante brucia calorie. Camminare riduce il colesterolo “cattivo” e abbassa la pressione sanguigna.

Il cancro si previene a tavola Frutta, cereali e miele le armi

La conferma arriva dalle attuali linee guida dell’American Cancer Society e del World Oncology Forum di Zurigo, ma soprattutto dagli studi del premio Nobel Otto Heinrich Warburg
frutta_verdura_vitamine

La frutta è la verdura CRUDA sono fra gli alimenti più indicati nella prevenzione del cancro

Mentre la ricerca scientifica, dal 1950 a oggi, ha fatto passi da gigante nella guerra contro le malattie che colpiscono il nostro sistema cardiovascolare, su tutte infarto e ictus, diminuendo la loro fatalità di oltre il 60%, nella guerra contro il cancro è ancora in trincea. E’ vero, sempre più pazienti sopravvivono, ma il numero dei casi aumenta ancora più in fretta: dai 12 milioni di nuove diagnosi del 2011 si arriverà ai 15 milioni nel 2020. Cifre sconcertanti che fanno paura e che, proprio per questo, danno adito a convinzioni, false informazioni, leggende metropolitane, prive di alcun fondamento scientifico e, alcune volte, addirittura nocive per la nostra salute. Eppure, fin dal lontano 1923 Otto Heinrich Warburg, vincitore poi nel 1931 del premio Nobel per la medicina, era riuscito prima a intuire e poi provare quale fosse la reale e primaria causa di questa malattia. Perché le scoperte che gli hanno valso addirittura un Nobel sono state poi via via e in gran parte ignorate dalla scienza e dalla potente industria farmaceutica? Di certo, non per la loro scarsa fondatezza e rilevanza scientifica … SCOPERTA Possiamo affermare che la causa principale del cancro è stata ufficialmente scoperta decenni fa (1923) dallo scienziato premio Nobel per la medicina, nel 1931. Pochissime persone in tutto il mondo lo sanno, perché questo fatto è nascosto dall’industria farmaceutica e alimentare. Nel 1931, lo scienziato tedesco Otto Heinrich Warburg ha ricevuto il Premio Noanimaltesting Nobel per la scoperta sulla causa primaria del cancro. Proprio così. Ha trovato la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel. Otto ha scoperto che il cancro è il risultato di un potere anti-fisiologico e di uno stile di vita anti-fisiologico. Perché? Poiché sia con uno stile anti-fisiologico nutrizionale (dieta basata su cibi acidificanti) e l’inattività fisica, il corpo crea un ambiente acido (nel caso di inattività, per una cattiva ossigenazione delle cellule). L’acidosi cellulare causa l’espulsione dell’ossigeno. La mancanza di ossigeno nelle cellule crea un ambiente acido. Egli ha detto: “La mancanza di ossigeno e l’acidità sono due facce della stessa medaglia: Se una persona ha uno, ha anche l’altro”. Cioè, se una persona ha eccesso di acidità, quindi automaticamente avrà mancanza di ossigeno nel suo sistema. Se manca l’ossigeno, avrete acidità nel vostro corpo. Egli ha anche detto: “Le sostanze acide respingono ossigeno, a differenza delle alcaline che attirano ossigeno”. Cioè, un ambiente acido è un ambiente senza ossigeno. Egli ha dichiarato: “Privando una cellula del 35% del suo ossigeno per 48 ore è possibile convertirla in un cancro”. “Tutte le cellule normali hanno il bisogno assoluto di ossigeno, ma le cellule tumorali possono vivere senza di esso”. (Una regola senza eccezioni). “I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini.” Nella sua opera “Il metabolismo dei tumori”, Otto ha mostrato che tutte le forme di cancro sono caratterizzate da due condizioni fondamentali: acidosi del sangue (acido) e ipossia (mancanza di ossigeno). Ha scoperto che le cellule tumorali sono anaerobiche (non respirano ossigeno) e non possono sopravvivere in presenza di alti livelli di ossigeno. Le cellule tumorali possono sopravvivere soltanto con glucosio e in un ambiente privo di ossigeno. Pertanto, il cancro non è altro che un meccanismo di difesa che hanno alcune cellule del corpo per sopravvivere in un ambiente acido e privo di ossigeno. IN SINTESI: Le cellule sane vivono in un ambiente ossigenato e alcalino che consente il normale funzionamento. Le cellule tumorali vivono in un ambiente acido e carente di ossigeno. IMPORTANTE: Una volta terminato il processo digestivo, gli alimenti, a secondo della qualità di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali, forniscono e generano una condizione di acidità o alcalinità nel corpo. In altre parole … tutto dipende unicamente da ciò che si mangia. Il risultato acidificante o alcalinizzante viene misurato con una scala chiamata PH, i cui valori vanno da 0 a 14, al valore 7 corrisponde un pH neutro. È importante sapere come gli alimenti acidi e alcalini influiscono sulla salute, poiché le cellule..per funzionare correttamente dovrebbe essere di un ph leggermente alcalino (poco di sopra al 7). In una persona sana, il pH del sangue è compreso tra 7.4 e 7.45. Se il pH del sangue di una persona è inferiore 7, va in coma. GLI ALIMENTI CHE ACIDIFICANO IL CORPO: * Lo zucchero raffinato e tutti i suoi sottoprodotti. (È il peggiore di tutti: non ha proteine, senza grassi, senza vitamine o minerali, solo carboidrati raffinati che schiacciano il pancreas). Il suo pH è di 2,1 (molto acido) * Carne. (Tutti i tipi) * Prodotti di origine animale (latte e formaggio, ricotta, yogurt, ecc) * Il sale raffinato. * Farina raffinata e tutti i suoi derivati. (Pasta, torte, biscotti, ecc) * Pane. (La maggior parte contengono grassi saturi, margarina, sale, zucchero e conservanti) * Margarina. * Caffeina. (Caffè, tè nero, cioccolato) * Alcool. * Tabacco. (Sigarette) * Antibiotici e medicina in generale. * Qualsiasi cibo cotto. (la cottura elimina l’ossigeno aumentando l’acidita’ dei cibi”) * Tutti gli alimenti trasformati, in scatola, contenenti conservanti, coloranti, aromi, stabilizzanti, ecc. Il sangue si ‘autoregola’ costantemente per non cadere in acidosi metabolica, garantire il buon funzionamento e ottimizzare il metabolismo cellulare. Il corpo deve ottenere delle basi minerali alimentari per neutralizzare l’acidità del sangue nel metabolismo, ma tutti gli alimenti già citati (per lo più raffinati) acidificano il sangue e ammorbano il corpo. Dobbiamo tener conto che con il moderno stile di vita, questi cibi vengono consumati almeno 3 volte al giorno, 365 giorni l’anno e tutti questi alimenti sono anti-fisiologici. GLI ALIMENTI ALCALINIZZANTI: * Tutte le verdure crude. (Alcune sono acide al gusto, ma all’interno del corpo avviene una reazione è alcalinizzante.”. Altre sono un po acide, tuttavia, forniscono le basi necessarie per il corretto equilibrio). Le verdure crude producono ossigeno, quelle cotte no. * I Frutti, stessa cosa. Ad esempio, il limone ha un pH di circa 2,2, tuttavia, all’interno del corpo ha un effetto altamente alcalino. (Probabilmente il più potente di tutti – non fatevi ingannare dal sapore acidulo) * I frutti producono abbastanza ossigeno. * Alcuni semi, come le mandorle sono fortemente alcalini. * I cereali integrali: l’unico cereale alcalinizzante è il miglio. Tutti gli altri sono leggermente acidi, tuttavia, siccome la dieta ideale ha bisogno di una percentuale di acidità, è bene consumarne qualcuno. Tutti i cereali devono essere consumati cotti. *Il miele è altamente alcalinizzante. * La clorofilla: le piante sono fortemente alcaline. (In particolare aloe vera, noto anche come aloe) * L’acqua è importante per la produzione di ossigeno. “La disidratazione cronica è la tensione principale del corpo e la radice della maggior parte tutte le malattie degenerative.” Lo afferma il Dott. Feydoon Batmanghelidj. * L’esercizio ossigena tutto il corpo. “Uno stile di vita sedentario usura il corpo.” L’ideale è avere una alimentazione di circa il 60% alcalina piuttosto che acida, e, naturalmente, evitare i prodotti maggiormente acidi, come le bibite, lo zucchero raffinato e gli edulcoranti. Non abusare del sale o evitarlo il più possibile. Per coloro che sono malati, l’ideale è che l’alimentazione sia di circa 80% alcalina, eliminando tutti i prodotti più nocivi. Se si ha il cancro il consiglio è quello di alcalinizzare il più possibile.” Il Dr. George W. Crile, di Cleveland, uno dei chirurghi più rispettati al mondo, dichiara apertamente: “Tutte le morti chiamate naturali non sono altro che il punto terminale di un saturazione di acidità nel corpo.” Come precedentemente accennato, è del tutto impossibile, per il cancro, comparire in una persona che libera il corpo dagli acidi con una dieta alcalina, che aumenta il consumo di acqua pura e che eviti i cibi che producono acido. In generale, il cancro non si contrae e nemmeno si eredita. Ciò che si eredita sono le abitudini alimentari, ambientali e lo stile di vita. Questo può produrre il cancro. Mencken ha scritto: “La lotta della vita è contro la ritenzione di acido”. “Invecchiamento, mancanza di energia, stress, mal di testa, malattie cardiache, allergie, eczema, orticaria, asma, calcoli renali, arteriosclerosi, tra gli altri, non sono altro che l’accumulo di acidi”. Il Dr. Theodore A. Baroody ha scritto, nel suo libro “Alcalinizzare o morire” (alcaline o Die): ” In realtà, non importa i nomi delle innumerevoli malattie, ciò che conta è che essi provengono tutti dalla stessa causa principale: molte scorie acide nel corpo” Dr. Robert O. Young ha detto: “L’eccesso di acidificazione nell’organismo è la causa di tutte le malattie degenerative. Se succede una perturbazione dell’equilibrio e un corpo inizia a produrre e immagazzinare più acidità e rifiuti tossici di quelli che è in grado di eliminare, allora le malattie si manifestano.” “Che il cibo sia la tua medicina, la medicina sia il tuo cibo”. (Ippocrate, il padre della medicina) FONTI: http://www.gazzetta.it/ http://www.ecplanet.com/node/3619 http://www.pmbeautyline.wordpress.com/ ALTRI ARTICOLI: ISTITUTO SUPERIORE SANITA’: http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/tumore-ph-alcalino.php PIANETA CANCRO: http://www.assie.it/italiano/nir/nir.htm ALDO VACCARO: http://valdovaccaro.blogspot.it/2012/11/documento-esplosivo-del-nobel-otto.html QUESTA ITALIA: http://questaitalia.wordpress.com/2012/11/01/nel-1931-otto-heinrich-warburg-ha-scoperto-la-causa-primaria-del-cancro-e-ha-vinto-il-premio-nobel/ WIKIPEDIA: http://it.wikipedia.org/wiki/Otto_Heinrich_Warburg — con Riccardo Bandini, Stefania Trefiletti, Monique de Ruiter e altri 12

The Zone Diet

Benritrovati carissimi!!! Sono riemersa dal mio silenzio, giusto giusto per sfatare il mito delle proteine, che ormai vive da più di 10 anni, anche e soprattutto perché sono stanca di rispondere alla fatidica domanda: “Ma come fai con le proteine???” Tutto cominciò nel 2000, quando una mia amica mi prestò un “libro magico” scritto da Barry Sears nel 1995: “La Zona”, che fondamentalmente ha ripreso la Dieta di Atkins (veramente vecchia) aggiungendovi della terminologia “medica” di sua invenzione! Improvvisamente un medico stava promuovendo carne, latte e pancetta affumicata non solo come cibi da assumere fra una dieta e l’altra, ma addirittura come una parte di una dieta sana ed equilibrata!!! Hey! Non sembrava affatto male! Naturalmente presi il gancio ed iniziai a seguire alla lettera i suoi consigli da ragazza compulsiva quale sono. Per 1 anno e mezzo sono stata una carnivora doc, iperfanatica ed anti-veg… E non me lo sto inventando: credo di essere l’unica vegana al mondo ad aver mangiato più carne che la maggior parte delle persone non-veg mangeranno in una vita intera!!! Precisazione: non ne sono orgogliosa, ma è andata così… Ecco cosa è successo: ho perso una tonnellata di peso, il mio alito non profumava esattamente di violetta, i miei muscoli erano pressoché disintegrati e credevo di essere diventata cronicamente stitica (scusate, ma non potevo ometterlo)! Il fatto è che ingerire una quantità eccessiva di proteine imbroglia il nostro corpo (chimicamente), che pensa di essere lì lì per morire di fame e quindi, in “maniera affamata”’, inizia letteralmente a mangiarsi!!! *_* Non è abbastanza? Bene, questa è la vera tragedia: io persi peso seguendo “La Zona” perché sono estremamente coercitiva su questa cose, ma la maggior parte delle persone mangiando un’elevata quantità di proteine animali assumono le dimensioni di un autocarro perché non solo mangiano più carne, ma anche più pane, pasta, riso e zucchero raffinato… E così s’ingrossano come palloni! Ancora non mi credete? Ok, date un sguardo alle fotografie degli anni ’80, quando le diete povere di grassi e ricche di carboidrati complessi erano in voga: è vero che intorno a quegli anni la maggior parte della gente avrebbe dovuto cambiare stilista e provare un nuovo taglio di capelli, ma il più delle persone erano molto più asciutti e più sani di quanto non lo siamo noi e le nuove generazioni! Guardatevi intorno! Le persone sono più grasse, più ammalate, e più tristi che mai!!! Hmmm… C’è qualcosa che non va… Io ottengo le mie proteine da broccoli, noci, semi, tofu e spinaci, sono ancora normopeso e come “premio” non puzzo più di carne animale putrefatta, il che è di gran giovamento per la mia vita… Soprattutto sul piano personale! ;) Scherzi a parte: il latte materno apporta approssimativamente il 10% di proteine, la maggior parte di frutta e vegetali ne contengono dal 3 al 50%!!! So… LET’S EAT GRASS, MEN!!! :)

PPM

STUDIO YOGA PILATES

Corso Tassoni 25, TORINO
Corso Orbassano 191/1, TORINO
Via Guarini 4, TORINO

Tel e Cell

011.068.66.62 – 349.236.48.70
011.536.44.66 – 324.7726813
011.19705609 - 3711812414

Mail

info@yogapilates.it
ИТ новости